Tom's Hardware Italia
e-Gov

Kickass Torrents chiuso, arrestato il fondatore in Polonia

Kickass Torrents aveva oltre milioni di utenti ogni giorno ed era il portale torrent più grande al mondo. Con la chiusura si avvia anche una procedura legale ai danni del fondatore e altre persone implicate, ma difficilmente il fenomeno della pirateria ne risulterà attenuato.

Kickass Torrents è stato chiuso e i proprietari arrestati, in un'operazione di cui sono protagonisti il governo statunitense e le autorità polacche. Il più grande sito torrent al mondo non è quindi più raggiungibile (per ora) e i suoi fondatori dovranno affrontare le accuse di violazione di copyright e riciclaggio.

Gli Stati Uniti hanno già richiesto al governo di Varsavia l'estradizione del trentenne Artem Vaulin. Washington ha già aperto un fascicolo a suo carico, che lo accusa di associazione a delinquere mirata alla violazione di copyright e al riciclaggio.

o KICKASSTORRENTS facebook

Per raccogliere prove gli investigatori si sono finti inserzionisti pubblicitari, scoprendo così un conto corrente bancario su cui si sono svolte ulteriori indagini. Il documento cita anche Apple, azienda che su richiesta ha rivelato alcuni dettagli sull'account di Vaulin e sulle sue transazioni su iTunes – informazioni che poi sono servite per identificare con certezza, tramite l'indirizzo IP, Vaulin come amministratore della pagina Facebook di Kickass Torrents.

Secondo l'Assistente Procuratore (grossomodo equivalente a un nostro GIP o Pubblico Ministero) Vaulin è responsabile, tramite Kickass Torrents, di aver "distribuito illegalmente oltre un miliardo di dollari in materiale protetto da copyright". Non svela tuttavia il calcolo matematico che ha portato a tale cifra.

Il blocco dei vari domini a cui KAT fa riferimento dovrebbe completarsi nel corso delle prossime ore ma è sono già quasi tutti irraggiungibili – compresa la pagina che dovrebbe riportare lo stato degli stessi.