Tom's Hardware Italia
e-Gov

Kim Dotcom vuole vincere l’America’s Cup

Team New Zealand potrebbe acquisire Mega come main sponsor.

Team New Zealand ha preso una tale batosta nell'ultima America's Cup che Kim Dotcom si è proposto come sponsor ufficiale dell'imbarcazione neozelandese che parteciperà alle prossime selezioni. Mentre a Auckland ci si interroga se sia il caso di spendere così tanti milioni di dollari in un progetto sportivo così rischioso, il patron di Mega (e il fu Megaupload) ne approfitta per rinfrancare lo spirito kiwi.

"Il Primo Ministro John Key ha detto no al finanziamento del Team New Zealand? Io dico che Mega diventerà sponsor di Team NZ e vinceremo la prossima volta", ha scritto Kim su Twitter. Già, ma la prossima volta sarà nel 2017, e fino ad allora al massimo si parlerà di regate fra i challenger per sconfiggere il defender (della coppa) Oracle Team USA. In ogni caso Mega sta per sbarcare in Borsa, quindi è a dir poco scontato il suo interesse nei confronti di progetti marketing di richiamo internazionale.

L'andatura Kim Dotcom

Affascinante però questa attrazione che ha Kim Dotcom per i vinti. La sua battaglia contro gli Stati Uniti non è finita e sarebbe davvero un grande smacco se un catamarano battente bandiera Mega(upload) facesse la festa ai fighetti di Oracle. Il patron Larry Ellison, grazie al suoi skipper James Spithill (classe 79!), è riuscito a passare da un 1-8 a 9-8.

Non è stata una corsa per la vittoria ma una sceneggiatura da film hollywoodiano. Non si sa come, ma da una notte all'altra, gli ingegneri californiani sono riusciti a far volare di poppa il nuovo catamarano. Team New Zealand ha preso talmente tanta acqua che fra lacrime salse e oceano Pacifico ormai non c'era più differenza.

E così oggi Kim Dotcom si dice pronto a investire diverse decine di milioni di dollari. A proposito: a giorni Mega uscirà dalla versione Beta e sarà notevolmente rinnovato. Coincidenza? No, tsunami!