Spazio e Scienze

Kobo Aura HD Gratis su LaFeltrinelli: ordine annullato

Stamattina su Lafeltrinelli.it il Kobo Aura HD era proposto a 0 euro. Niente, nada, nichts, rien, nothing: uno dei migliori ebook reader del mercato non costava assolutamente nulla, salvo le spese di spedizione. Ovviamente un errore da parte del negoziante, ma la tentazione era troppo forte: quasi tutti i redattori hanno fatto un ordine, e anche tantissimi lettori che ci seguono su Facebook e Google+.

Puntualissimo è arrivato anche l'annullamento dell'ordine, com'era lecito aspettarsi. "Gentile cliente", recita la mail ricevuta dai compratori, "per un errore informatico è andato in vendita a un prezzo non corretto l'articolo che ha ordinato. Per questo motivo procederemo ad annullare il suo ordine. Scusandoci per questo disagio la informiamo che il prezzo di vendita del Kobo Aura Hd sarà di 149 euro".

Tutto corretto? Sì, ma molti lettori non hanno gradito. Tanti pensavano che il prezzo esposto desse diritto di portarsi a casa il prodotto gratuitamente, ma ci sono dei limiti da tenere in considerazione. Ne abbiamo parlato con l'avvocato Alessandra Tiripicchio dello Studio Legale Fioriglio-Croari.

Ebbene, bisogna "considerare la questione dal punto di vista della tutela del consumatore", ci dice l'avvocato, "e tenere in considerazione tanto la buona fede (di entrambe le parti, NdR) quanto la media diligenza del consumatore".

Sostanzialmente l'errore è troppo grossolano, troppo palese per dare un qualsivoglia diritto di rivalsa al compratore, nonostante l’acquisto effettuato in buona fede. Vale, in sostanza, il principio per il quale se, al momento dell’acquisto, il consumatore avesse impiegato l’ordinaria diligenza, avrebbe potuto riconoscere l’errore nel prezzo e rendersi conto, pertanto, che non si trattava  di sconto o promozione.

Ma come – dirà qualcuno – non fa sempre fede il prezzo esposto? No, o almeno non sempre. Anzi, ci ricorda l'avvocato Tiripicchio, si sono verificati casi simili in negozi fisici in cui il giudice ha dato ragione al venditore – proprio perché si trattava di un errore di prezzo grossolano, come tale "riconoscibile" dall’acquirente di media diligenza.

LaFeltrinelli tra l'altro ha anche una clausola specifica (la numero 12) nelle condizioni di vendita. In caso ci siano errori tecnici, "LaFeltrinelli darà espressa comunicazione di ciò al cliente invitandolo ad effettuare, se ancora interessato, una nuova proposta.

Una clausola superflua in un caso come quello di stamattina, ma che sarebbe discutibile in caso di errori meno palesi. Se il Kobo Aura HD fosse stato proposto a 100 euro invece che 150, a quel punto il consumatore avrebbe potuto pensare a una vera promozione. In tal caso l'avvocato Tiripicchio suggerirebbe di insistere anche legalmente per la conferma dell'acquisto fatto con "legittimo affidamento", trattandosi peraltro di errore non agevolmente riconoscibile con l’uso dell’ordinaria diligenza. 

Sfumature a parte, risulta chiaro che Feltrinelli aveva tutto il diritto di annullare gli ordini che abbiamo tentato di piazzare – magari sperando che chi di dovere fosse ancora in vacanza. Peccato, ma se non altro ci resta qualcosa su cui riflettere: trattandosi di un sito di ecommerce piuttosto moderno, diamo per scontato che ci siano sistemi di controllo che chiedano più di una conferma se un il prezzo di un prodotto va a zero. E supponiamo anche che qualcuno abbia ricevuto almeno una notifica e abbia dato conferma.

Forse il sistema non ha funzionato, forse qualcuno ha confermato il nuovo prezzo prima di prendere il caffè. Impossibile dire con certezza cos'è accaduto, e diamo per scontata la buona fede del venditore. L'unica certezza è che stamattina lafeltrinelli.it ha ricevuto moltissimo traffico e registrato un bel numero di nuovi utenti. Buon per loro.