Criptovalute

La Banca di Russia tasserà le transazioni in rubli digitali

La Banca di Russia sta pianificando di tassare tutte le transazioni di valuta digitale della banca centrale (CBDC). Da quanto trapelato comunque le commissioni dovrebbero essere inferiori a quelle addebitate per il bonifico bancario. Le transazioni eseguite con la CBDC russa, il rublo digitale, non saranno infatti superiori a quelle effettuate attraverso il Russian Faster Payments System (FPS), un sistema di trasferimenti interbancari istantanei. Lo schema di commissioni per l’FPS consente agli utenti di trasferire fino a 1.360 dollari con zero commissioni e vengono addebitati solo lo 0,5% con importi trasferiti oltre tale soglia.

Finora, non ci sono dettagli importanti sul rublo digitale, poiché il formato per il lancio della CBDC è in discussione all’interno della banca centrale russa. Tuttavia, è noto che la Banca di Russia prevede di consentire al rublo digitale di essere memorizzato in uno speciale portafoglio crittografico. Prime afferma che la banca centrale prevede di lanciare un prototipo della piattaforma nel gennaio del prossimo anno.

La Banca di Russia ha rivelato per la prima volta i suoi piani per lo sviluppo del prototipo digitale del rublo all’inizio di quest’anno. Quindi, ha pianificato di completare il prototipo entro la fine di quest’anno o entro il prossimo anno, senza fissare alcuna scadenza specifica.

Tuttavia, l’interesse della banca centrale per una versione digitale del rublo è stato confermato ufficialmente per la prima volta nell’ottobre dello scorso anno, quando ha pubblicato un documento di consultazione, descrivendo il rublo digitale come una “forma aggiuntiva di denaro accanto a contanti e non contanti”.

Sebbene la banca centrale abbia deciso di procedere con lo sviluppo del prototipo basato sui modelli iniziali, ha affrontato alcune critiche da parte dell’associazione delle banche russe e delle società fintech. Hanno sottolineato gli svantaggi del modello di un tale fiat basato su blockchain e hanno sollevato preoccupazioni sul suo utilizzo da parte dei truffatori.