Spazio e Scienze

La follia di Lanterna Verde

Pagina 7: La follia di Lanterna Verde

 

Indimenticabili le scene della discesa del supereroe verso l'oblio, nelle quali parla con i fantasmi degli abitanti di Coast City in mezzo a quello che rimane della città, ovvero soltanto crateri. Questa diventa la sua fissazione, questa la sua pazzia: il non aver potuto far nulla per salvare la sua città. È la metafora del pesantissimo macigno della responsabilità, del dover essere eroe a ogni costo e in ogni momento, senza tener conto che tra gli enormi poteri in dotazione alle Lanterne Verdi non c'è quello dell'ubiquità.

GalleryComics 1920x1080 20150415 CONV GL PAR 1 5514a6d25e7ba6 12038040

E allora tenta di percorrere la strada che crede più semplice per lenire il proprio dolore: ricreare Coast City e far vivere di nuovo tutti i suoi abitanti. Ovvero, ma lui non se ne rende più conto, diventare un dio sollevando nel lettore tutti i dubbi etici della questione, da sempre profondamente insita anche se in modo velato nel fumetto supereroico.

Hal Jordan sa bene che il potere del suo anello è insufficiente a ricreare in modo stabile una città di sette milioni di persone. Ha bisogno di altro potere che può essergli dato soltanto dalla Batteria Centrale situata su Oa, il pianeta dei suoi "superiori", i Guardiani dell'Universo che hanno creato il Corpo delle Lanterne Verdi, transfughi da miliardi di anni del pianeta Maltus citato prima.

Ecco che l'Uomo, ormai totalmente folle, affronta un nuovo Vaggio dell'Eroe ma per trasformarsi in un dio del Male. Durante il percorso verso Oa, l'escalation di violenza arriva ai massimi livelli: uccide tutti i suoi ex-compagni del Corpo, rubando i loro anelli. I Guardiani, per contrastare Jordan e l'immenso potere acquisito, liberano il suo più grande nemico dalla prigione in cui lambiva da anni, la stessa Batteria Centrale citata sopra.

È Sinestro, in passato suo insegnante e poi sua unica nemesi. Hal Jordan uccide anche lui. Superato ormai il punto di non ritorno, arriva su Oa e si ritrova davanti i Guardiani. I nanerottoli blu, come li chiama Kilowog, il sergente istruttore del Corpo caduto anche lui per mano di Jordan, soccombono e inviano sulla Terra il loro unico emissario sopravvissuto, Ganthet. Intanto, Jordan si tuffa in quello che rimane della Batteria Centrale e ne assorbe tutto il potere possibile.

latest

Ne esce trasformato in un nuovo personaggio, finalmente paragonabile a un dio: Parallax. Il suo potere è tale che può davvero cambiare ciò che è avvenuto a Coast City, contorcendo il flusso temporale e resettando la realtà. Quello che accade dopo porta all'evento crossover chiamato Zero Hour. Viene fatta luce sulla vera origine di Parallax e sulla trama architettata alle spalle del povero Hal Jordan. Ma questa è un'altra storia.