Spazio e Scienze

La NASA vuole catturare un asteroide e portarlo sulla Luna

Catturare un asteroide e spostarlo in orbita intorno alla Luna: è questo il piano ambizioso della NASA, che secondo il responsabile Charles Bolden costituirebbe il primo passo verso la colonizzazione di Marte. I motivi sono molteplici, come spiega il capo dell'agenzia spaziale statunitense.

Innanzi tutto una missione del genere è un passo importante per testare i sistemi di propulsione e altre tecnologie che potrebbero aiutarci ad arrivare su Marte. Inoltre sarebbe un'occasione per raccogliere maggiori informazioni sul sistema solare primordiale (che si celano appunto negli asteroidi, oltre che nelle comete), oltre che per sperimentare tecniche di estrazione di materiali dagli asteroidi.

Al lavoro su un asteroide

Bolden sottolinea che nonostante la missione sia ambiziosa, il focus deve rimanere Marte, e la cattura di un asteroide si riduce a un banale passaggio intermedio. La curiosità però non si smorza. Gli scienziati della NASA hanno già  individuato alcuni asteroidi che potrebbero essere catturati e trascinati in un'orbita stabile intorno alla Luna. La prima opzione al vaglio è quella di staccare un masso da un grande asteroide e trasportarlo nell'orbita desiderata.

L'alternativa è quella di prendere di mira un asteroide che sia già di piccole dimensioni, prenderlo "al lazo" e depositarlo nell'orbita stabile. Solo dirlo sembra fantascienza, probabilmente metterlo in pratica creerà più problemi di quanti non se ne vogliano ammettere.

In ogni caso la missione è in programma entro il 2025. Uno dei candidati per i primi test potrebbe essere la capsula Orion, che farà il primo test di volo entro fine anno e dovrebbe partire per il primo volo con equipaggio nel 2021. Qualcuno vuole salire a bordo?