Realtà virtuale

La realtà virtuale non è divertente, parola di Nintendo

La realtà virtuale non è divertente. Questa è l'opinione condivisa da Reggie Fils-Aime, boss di Nintendo America, durante un'intervista con i colleghi di Polygon. Una dichiarazione che sembra allontanare l'azienda dal mondo dei visori della realtà virtuale, a differenza di Sony e Microsoft.

Reggie Fils Aime

"Credo che per far evolvere questa tecnologia bisogna renderla divertente e social. Non ho il polso della situazione, quindi non posso dire cosa c'è in ballo attualmente, ma basandomi su ciò che ho visto finora non è né divertente né social. È soltanto tecnologia", sostiene Reggie.

Chi dunque pensava che il nuovo hardware di Nintendo, nome in codice NX, avesse a che fare con la realtà virtuale dovrà ricredersi.

VIRTUAL BOY sistem

Che l'azienda sia ancora scottata dall'insuccesso del Virtual Boy, la periferica che nel lontano 1995 avrebbe dovuto rivoluzionare il mondo del gaming con la realtà virtuale (fallendo miseramente)? 

Ma la domanda ancora più interessante è: quale nuova tecnologia sfrutterà Nintendo per il nuovo hardware NX, escludendo la realtà virtuale? Si accettano scomesse.