Telco

L’AGCOM fa il punto sulle sanzioni, cifre imbarazzanti

Gli operatori di telefonia e Internet sono sempre più scorretti: la Relazione Annuale 2017 dell'AGCOM ha confermato il superamento delle 6.000 denunce, il 25% in più rispetto al periodo precedente.Da una parte bisogna rilevare condotte sempre più elusive del Codice al Consumo, dall'altro l'efficacia del nuovo modello telematico di denuncia (modello D). Nella maggior parte dei casi si sono manifestati problemi con la modifica dei piani tariffari e le condizioni contrattuali. In seconda posizione il passaggio ad altro operatore, poi costi ingiustificati per i recessi e trasparenza nelle informazioni, fatturazione, elenchi telefonici, roaming, etc.

relazione annuale AGCOM 2017

La maggior parte delle criticità si manifestano nella telefonia fissa (43,7%), poi in quella mobile (32,8%), Internet (21,3%) e infine TV a pagamento (2,2%). Gli operatori più coinvolti sono stati TIM (42,4%), Vodafone/TeleTu (15,6%), Wind (13,4%), H3G (10,1%) e Fastweb (8,7%).

relazione annuale AGCOM 2017

Da considerare sempre anche il diverso peso che hanno sul mercato (AGCOM dicembre 2016), con TIM che detiene il 55,7% del mercato residenziale e il 30,2% di quello mobile. Al secondo posto Wind con il 31,1% del residenziale e il 22,1% del mobile. Al terzo Vodafone con il 25,8% del residenziale e il 29,4% del mobile.

Leggi anche: Ti denuncio all'AGCOM e al Corecom! Ecco come fare

"Nel periodo di riferimento, sono state avviate anche le prime attività di vigilanza sul diritto degli utenti a una rete priva di restrizioni arbitrarie, come garantito dal Regolamento UE sulla net neutrality", si legge nel documento. "È significativo evidenziare, a tale riguardo, che il solo avvio delle verifiche ha avuto un effetto positivo sul mercato, inducendo gli operatori a ritirare o a rimodulare alcune offerte in contrasto con il Regolamento".

relazione annuale AGCOM 2017

Sul fronte delle sanzioni l'AGCOM ha avviato, anche in base ad una trattazione unitaria ed aggregata delle fattispecie analoghe, 21 nuovi procedimenti. "Nel medesimo arco temporale, sono stati portati a termine 34 procedimenti, 14 dei quali avviati nel corso del precedente periodo di riferimento", prosegue il documento.

relazione annuale AGCOM 2017

Di tali procedimenti, 12 si sono conclusi con l'adozione di provvedimenti di ordinanza-ingiunzione, 12 con archiviazione per pagamento in misura ridotta della sanzione e 10 con archiviazione nel merito".

relazione annuale AGCOM 2017

Complessivamente il totale degli importi irrogati a titolo di sanzione, ovvero corrisposti a titolo di pagamento in misura ridotta, è stato pari ad euro 2.851.287 euro.

I disservizi subiti dagli utenti nel corso delle procedure di migrazione, cessazione e portabilità del numero di telefonia fissa, sono stati sanzionati complessivamente per 510.000 euro.

Al solito sarebbe miope additare l'AGCOM della totale responsabilità dell'ammontare di queste sanzioni. Il problema è nei regolamenti.


Tom's Consiglia

Il bollitore per tisane rilassanti è la soluzione ideale per sopravvivere ad alcune notizie.