Voce alle aziende

Lettore Pos, come sceglierlo in base alle sue funzioni

Sapete che cos’è un POS? È un vero e proprio bancomat portatile! Il termine POS è l’acronimo di “Point of sale”. In pratica è un punto vendita portatile, un sistema di pagamento che viene fatto in maniera elettronica. Questa espressione, veniva utilizzata fino a una ventina di anni fa per definire il luogo dove c’era la vendita al dettaglio, quindi lo scambio di un servizio o di un bene in cambio di denaro.

Oggi invece, indica proprio tale dispositivo, ovvero un lettore di carte che permette di effettuare un pagamento con una moneta elettronica. Il pagamento con POS si fa con carta di debito, carta prepagata o carta di credito. Il POS è una soluzione vantaggiosa sia per i clienti, che per i venditori. Grazie a questo sistema si possono effettuare pagamenti in modo immediato e pratico, diminuendo l’uso di assegni o del denaro contante. Vediamo come funziona e quali sono i suoi vantaggi.

Che cos’è un POS e come si usa

Il lettore di carte per i pagamenti digitali ha un funzionamento molto comodo ed intuitivo. Oramai è diventato un obbligo di legge averlo all’interno della propria attività commerciale, imprenditoriale o professionale. Infatti, il POS fa parte della grande distribuzione. Il pagamento col bancomat portatile si fa facilmente inserendo la carta dotata di un chip e di una banda magnetica all’interno della fessura che si trova alla base dei lettori di carte.

I pagamenti si effettuano inserendo il PIN: se si tratta di una cifra superiore ai 25 euro, serve il codice. Diversamente funzionano semplicemente con il sistema contactless, ove previsto, avvicinando la carta al POS. Il lettore di carte aiuta a effettuare i pagamenti facilmente in modo veloce. Chiaramente questo pagamento ha dei costi che dipendono dal tipo di dispositivo scelto e, nella maggior parte dei casi, dalle carte con cui si effettuano i pagamenti.

Lettore di carte di credito o POS bancomat?

Quando si effettuano i pagamenti con moneta elettronica, si può effettuare il pagamento con carta di debito, con il bancomat o altrimenti il pagamento con carta di credito. In genere, per il cliente la differenza è il modo in cui la somma viene prelevata dal conto corrente. Invece, per quanto concerne il venditore, ogni carta può avere dei costi differenti. Tutte sono legate di solito a circuiti nazionali e internazionali.

Avere a disposizione un lettore POS che possa leggere ogni tipo di carta è fondamentale per riuscire a svolgere un servizio corretto e soprattutto, non rinunciare ad alcun tipo di pagamento. Per tale motivo, quando si sceglie un lettore carte è bene affidarsi ad un servizio come quello offerto da SumUp. Parliamo di un POS portatile che riesce a garantire il pagamento con diverse modalità. I POS SumUp hanno solo un costo di commissione per transazione pari all’1,95%, che vale per tutti i circuiti e le carte. Non vi sono alcuni alcuni costi fissi ricorrenti. Una volta acquistato il dispositivo, si può gestire facilmente dalla propria applicazione per dispositivi mobili.

Quale tipo di lettore di carte scegliere?

La scelta di un lettore di carte POS è molto importante perché in base alle tipologie si avranno costi diversi e altrettanta praticità. I dispositivi più moderni sono i cosiddetti POS portatili. Infatti, hanno tecnologie avanzate che garantiscono massima sicurezza e comodità. Mentre in passato il terminale POS era connesso alla linea telefonica o a quella internet, oggi, gli mPOS sono senza fili, sono connessi alla rete wireless o a quella 3G e 4G del proprio dispositivo mobile. In pratica, grazie a questi dispositivi senza fili si ha la possibilità di offrire ai propri clienti il pagamento da qualsiasi posto si trovino. Non è un caso infatti che tali tipi di dispositivi POS vengano spesso scelti da quelle attività che ad esempio, effettuano servizio ai tavoli o da asporto.

Lettore POS mobile, perché sceglierlo

È possibile optare per un mobile POS perché vi darà una serie di benefici. Innanzitutto, il POS senza fili è piccolo e quindi può essere portato con sé facilmente e senza ingombro. Poi, si tratta di un terminale POS che non richiede competenze nell’installazione e quindi, si autoconfigura senza dover per forza chiedere l’intervento di un esperto o di un professionista. In genere, quando si sceglie un mPOS, non ci sono neanche canoni fissi quanto piuttosto si calcola la commissione sul transato in percentuale.

Effettuare i pagamenti elettronici con un mPOS, consente anche di fare transazioni rapide, immediate e soprattutto, di inviare le ricevute in tempo reale tramite email o tramite sms ai propri clienti. Realtà come SumUp mettono a disposizione dei tipi di lettori POS, come ad esempio Air. Questo tipo di lettore POS, permette un utilizzo sicuro, intuitivo, funzionale: viene gestito attraverso un’applicazione gratuita facile da usare. I vantaggi sono molteplici soprattutto, per chi vuole fare pagamenti in mobilità senza troppe difficoltà e calcolando facilmente i costi finali.