Spazio e Scienze

LHC del CERN bloccato per giorni, colpa di una faina

Nei giorni scorsi un piccolo mammifero ha provocato un corto circuito nel Large Hadron Colloider del CERN, che si è dovuto fermare per due giorni. L'acceleratore di particelle si è spento all'improvviso e ci sono volute un paio d'ore per capire che ad avere causato il blocco è stata un'incauta faina intrufolatasi in un trasformatore da 66kV, che ha pagato con la vita la sua avventura.

detector w event 001 lo 630x360

Il piccolo mammifero non è giunto fino al tunnel che ospita l'anello di 27 chilometri in cui vengono accelerate le particelle; si è fermato prima ma questo non ha impedito che si verificasse un problema di distribuzione dell'energia elettrica che ha bloccato tutto. Il dettaglio si legge nei report di stato, da cui si apprende che ora la situazione è tornata alla normalità.

Felicia pic2b
Il furetto Felicia

Per l'occasione vale la pena ricordare che i piccoli mammiferi posso anche essere utili in un acceleratore di particelle. Fu il caso per esempio del furetto Felicia, che durante la costruzione del tunnel del FermiLab divenne una piccola celebrità fra i fisici perché aiutò a pulire i 91 metri di tubi nell'acceleratore di particelle durante la sua costruzione.