Tom's Hardware Italia
Spazio e Scienze

L’IA di Samsung batte Microsoft nella comprensione dei testi

ConZNet, un'IA per la comprensione dei testi sviluppata da Samsung Research, divisione ricerca e sviluppo del colosso sudcoreano, ha partecipato e vinto a due dei più prestigiosi contest mondiali dedicati a questo tipo di soluzioni, MS MARCO di Microsoft, e TriviaQA dell'Università di Washington. La corsa allo sviluppo di intelligenze artificiali un po' in tutti […]

ConZNet, un'IA per la comprensione dei testi sviluppata da Samsung Research, divisione ricerca e sviluppo del colosso sudcoreano, ha partecipato e vinto a due dei più prestigiosi contest mondiali dedicati a questo tipo di soluzioni, MS MARCO di Microsoft, e TriviaQA dell'Università di Washington.

La corsa allo sviluppo di intelligenze artificiali un po' in tutti gli ambiti è ormai un dato di fatto e, in previsione dell'ulteriore sviluppo di soluzioni di domotica smart e IoT, quello della comprensione del testo è uno dei più strategici nel settore hi-tech, vista la sempre maggiore pervasività dei cosiddetti assistenti digitali, dagli smartphone agli smart speaker.

sat ai head 640x353 4248305cbf9f8d4d30122a7f5cd377eec

‎Nella comprensione dei testi basata sull'uso di algoritmi di apprendimento automatico, l'IA ha il compito di analizzare i dati e trovare la migliore risposta a una domanda a caso. Nel caso di MS MARCO (Microsoft MAchine Reading COmprehension) e TriviaQA, gli algoritmi di intelligenza artificiale sono messi alla prova nella loro capacità di elaborare e comprendere efficacemente il linguaggio naturale, sia in sessioni di domande e risposte con esseri umani che tramite l'analisi di testi scritti in vari tipi di documenti come articoli e post su blog.

Leggi anche: Google, l'IA che sa telefonare arriverà presto su smartphone

ConZNet è basato sull'approccio del momento, il cosiddetto "apprendimento rinforzato", l'equivalente del procedimento umano per tentativi ed errori. All'algoritmo cioè i dati sono forniti senza ulteriori indicazioni utili ad orientarsi nella loro valutazione.

Leggi anche: Anche Microsoft ha un'IA in grado di fare telefonate

L'IA dovrà quindi procedere inizialmente "alla cieca"‎: ogni tentativo che risulterà riuscito e corretto secondo determinati parametri fissati dagli sviluppatori servirà da ricompensa per l'IA, come una sorta di gratificazione, mentre gli errori saranno considerati penalizzanti. In questo modo seguire le strategie vincenti sarà un comportamento incentivato tramite rinforzo e l'IA tenderà a metterlo in pratica il più frequentemente possibile.

ai abstract istock 6ce1667d691f223a2f1fdf60057abe316

‎"Stiamo sviluppando un algoritmo per fornire risposte alle domande degli utenti nel modo più semplice e più conveniente possibile nella vita reale", ha spiegato ‎‎Jihie Kim, capo del laboratorio di comprensione linguistica di Samsung Research. "In Samsung stiamo già discutendo attivamente sull'eventualità di adottare ConZNet per prodotti, servizi, risposta ai clienti e sviluppo tecnologico".‎


Tom's Consiglia

Ex Machina è una delle riflessioni più interessanti degli ultimi anni sul rapporto tra essere umano e intelligenza artificiale.