e-Gov

Libri gratis per tutti grazie al modello Spotify

Youboox serve a leggere libri, tanti libri senza pagare nulla; basta restare collegati a Internet e accettare un po' di pubblicità. Oppure si possono spendere 10 euro al mese (9,99 a essere precisi) per rimuovere gli annunci e scaricare i testi per leggere anche offline.

Come Spotify ma per leggere, Youboox è un servizio che nasce in Francia e che replica la proposta del danese Mofibo e di tanti altri. Funziona sui computer desktop, sui PC e sui tablet; restano curiosamente esclusi proprio gli ebook reader a inchiostro elettronico come il Kindle o il Kobo, che evidentemente non si prestano a questo tipo di servizio.

Al momento la biblioteca non è particolarmente ricca: 10.000 titoli per gli account gratuiti e 50.000 per quelli a pagamento, ma è normale per un servizio appena nato. Con il tempo, si spera, si stringeranno accordi con gli editori per ampliare il catalogo. Comunque l'offerta attuale ha già convinto già 200.000 utenti, 2.500 dei quali hanno sottoscritto un abbonamento.

Come con la musica alcuni temono che un prodotto simile metta in crisi il mercato riducendo gli introiti, ma la fondatrice di Youboox Hélène Mérillon è convinta che non ci sia alcun conflitto. Anzi, secondo lei Youboox ha le potenzialità per creare nuovi lettori e magari far vendere qualche libro in più, come emerge da un sondaggio proposti agli utenti.

Anais Ginori su Repubblica fa notare come in USA e in altri paesi europei questo tipo di offerta sia già consolidato. In Italia arriverà con l'usuale ritardo, dopo che si saranno trovati gli accordi commerciali – sempre una corsa a ostacoli nel nostro Paese – e dopo che si sarà valutata la potenzialità commerciale.

Vedremo se e come anche i (pochi) lettori italiani potranno accedere ai libri in questo modo, ma in ogni caso Youboox rinnova un fatto ormai noto: il pubblico è sempre meno interessato a possedere un bene nel modo tradizionale, ed è sempre più disponibile a pagare per l'accesso all'informazione. Vale anche per voi?