e-Gov

Luna, il materasso intelligente che ti conosce e ti coccola

È già una storia di successo, considerando che la campagna su IndieGoGo, in pochi giorni, ha già raggiunto il doppio della cifra richiesta. Sto parlando di Luna, il materasso intelligente. Nome italiano per un progetto italiano, nonostante Matteo, Massimo e Andrea siano "scappati" a San Francisco per vivere questa avventura. Non è il momento di recitare il solito mantra su quanto offra il Bel Paese a chi ha idee innovative, consoliamoci con l'idea che dietro a questo progetto ci sono dei compatrioti.

Luna non è proprio un materasso intelligente, ma un dispositivo in grado di rendere qualsiasi materasso intelligente. Banalmente si tratta di una copertura, da infilare tra il materasso e il lenzuolo, in grado di rilevare diverse informazioni tramite dei sensori integrati, e interpretare queste informazioni per farvi dormire meglio. Scopriamo le caratteristiche di Luna assieme a Matteo Franceschetti, Co-Fondatore del progetto.

Luna, il materasso intelligente

Il funzionamento è simile a quello di altri prodotti smart del momento. Si posiziona, s'installa un'applicazione sullo smartphone, si effettua una configurazione attraverso cui si connette a Internet e s'inseriscono una serie di dati sulle proprie abitudini. La prima caratteristica che salta all'occhio è la capacità di Luna di riscaldare il letto secondo il proprio piacere, ed è in grado di gestire le due zone di un letto matrimoniale in maniera autonoma. Probabilmente già questo basterebbe per convincere alcuni ad acquistarlo, ma non si ferma qui.

Luna può fare molto di più che il solo controllo della temperatura. Innazitutto traccia e monitora il  battito cardiaco, il respiro, fasi del sonno e altro (temperatura, umidità, etc). Inoltre è dotato di un allarme intelligente che nella mezz'ora prima dell'orario della sveglia fissato, seleziona il momento di sonno più leggero, per svegliarti in maniera meno traumatica, racconta Matteo.

Parte dell'intelligenza del progetto risiede nell'applicazione, che raccoglierà anche i dati giornalieri, li incrocerà con quelli rilevati da Luna, e poi vi darà indicazioni su come migliorare lo stile di vita.

Il "materasso" controllerà la temperatura, l'umidità, capirà anche se russate.

Per esempio io ho scoperto che è sconsigliabile andare a correre alla sera perché riattiva la circolazione e posso soffrire più facilmente dell sindrome delle gambe senza riposo, ci confida Matteo.

La configurazione sarà basilare, poiché il sistema è in grado di apprendere le abitudini e cambiare il suo comportamento in automatico, ad esempio regolando continuamente la temperatura durante la notte, così da offrire sempre lo stesso comfort.

Luna continuerà a espandersi via software. La base hardware è solida e duratura per continue espansioni negli anni a venire. L'intelligenza di Luna e le correlazioni algoritmiche sono le parti che cresceranno di più negli anni e saranno tutte gestite a livello software. Luna diventerà ogni giorno più intelligente.

Abbiamo chiesto a Matteo quali sono i punti vincenti del suo progetto, e l'intelligenza del software è al primo posto. "Luna impara da sola e non richiede alcuna attività all'utente", ma quando gli ho chiesto i punti di debolezza, in verità si scopre una funzione che potrà essere implementata più avanti. "Perché Luna ancora non raffredda. Per ora".

Luna, il materasso intelligente

Interessante la possibilità d'interfacciarsi con altri prodotti intelligenti, come luci, termostati, addirittura serrature o la macchinetta del caffè. Quando entrate nel letto, il materasso comunicherà agli altri dispositivi connessi che state andando a dormire, e si assicurerà di chiudere la porta d'ingresso, spegnere le luci, la musica e anche tenere sotto controllo la temperatura della casa. Quando invece vi alzate, potrà far partire la macchinettà del caffè per la colazione. Questo è un panorama che prevede una casa connessa ed è già realtà, ma serve chiaramente un investimento in sistemi di domotizzazione decisamente maggiore.

Nel momento in cui scrivo è possibile acquistare solo alcuni pacchetti dai 200 dollari in su, tutti gli altri sono già andati a ruba. Dei 100mila dollari richiesti, siamo già a 190mila, e probabilmente la cifra è ancora più alta mentre leggete questo articolo. E mancano ancora trenta giorni alla fine della campagna crowdfunding. La consegna di Luna è prevista per agosto 2015, in tempo per passare un inverno al caldo.

Luna, il materasso intelligente

Se vi interessa Luna potete accedere alla campagna su IndieGoGo da questo link: Luna su IndieGoGo.

Trovo il progetto decisamente interessante, e probabilmente sarei già soddisfatto di avere un letto che "mi conosce", e che scalda il materasso al punto giusto poco prima di coricarmi.

Andrea Ferrario: Matteo, perché dovrei supportare il vostro progetto, convincimi.

Matteo Franceschetti: Spendiamo un terzo della nostra vita dormendo e il nostro letto è uguale a quelli che c'erano nel medioevo. Tutto si è evoluto intorno a noi tranne il posto dove spendiamo un terzo della nostra vita?