Spazio e Scienze

Matematica in giallo per tutti con il terribile Professor Z

"Quando hai 12 anni, la notizia che il quadrato costruito sull'ipotenusa è equivalente alla somma dei quadrati costruiti sui cateti non può essere l'informazione decisiva a cui stai aspirando".

Questa settimana ho deciso di proporre un libro che, nonostante sia facile e veloce da leggere, è tutto fuorché banale. Sto parlando de "Il professor Z e l'infinito", appena edito da Dedalo. Un breve giallo matematico in cui si intrecciano argomenti di matematica e di socialità, e che porta i più giovani a immedesimarsi nel protagonista, e i lettori più attempati come me a piacevoli déjà vu.

71dWxxuKyCL

È proprio questa la prima cosa che ho apprezzato di questo libro: è una lettura piacevole per tutti, dall'insegnante che potrebbe riconoscersi nel Professor Z e magari rivedere qualche suo atteggiamento, allo studente, al genitore, all'adolescente che ha qualche difficoltà con le dinamiche di gruppo.

"Il Professor Z era il contrario esatto della chiarezza. Se tu gli presentavi una trattazione chiara, lui si concentrava sempre sul passaggio meno chiaro di tutti. Se avevi capito, ti metteva il dubbio. Se tutto filava proprio liscio, buttava là un altro argomento che ti metteva in confusione".

Mentre si legge una storia ben fatta che mira a risolvere il mistero di uno studente scomparso, si ripassa un po' di matematica. Qui arriva il secondo elemento da apprezzare di questo libro: nonostante in linea generale gli editori scoraggino gli autori a inserire formule nei libri di divulgazione scientifica (abbassano le vendite secondo non so bene quale principio), Dedalo e Tommaso Castellani sono andati contro corrente e hanno disseminato il testo di frazioni, tabelle, numeri primi, e quant'altro. Da una parte questo rende più credibili le lezioni di matematica, dall'altra quando l'ho fatto leggere a mia mamma ho visto che se in un primo momento questo aspetto spaventa, appena dopo incuriosisce, e leggendo ci si rende conto che non è affatto complicato.

Depositphotos 33208677 l 2015 © SimpleFoto
Foto: © SimpleFoto / Depositphotos

Il terzo elemento da apprezzare è l'aspetto sociale, che esala da ogni paragrafo, e che porta a riflettere sui problemi degli adolescenti mettendosi nella loro posizione. Un esercizio che genitori e insegnanti spesso si dimenticano di fare, e che i ragazzi a volte reputano una loro questione esclusiva invece che un passaggio nel percorso di maturazione.

Per vedere gli altri libri recensiti in questa rubrica fate clic qui

Detto questo, Il professor Z e l'infinito si fa leggere velocemente e con piacere: è un romanzo "light" per tutte le stagioni, che funziona altrettanto bene sui mezzi pubblici, sotto all'ombrellone o sul divano. Per le riflessioni, ciascuno faccia le sue.

Leggi anche: I migliori libri di Matematica da leggere nel 2017

Il professor Z e l'infinito Il professor Z e l'infinito
Numeri assassini Numeri assassini
ibs
Enigmi e giochi matematici Enigmi e giochi matematici