Tom's Hardware Italia
Spazio e Scienze

Microsoft: cureremo il cancro in 10 anni con l’informatica

Microsoft ha riunito biologi e informatici per lavorare su molteplici progetti di ricerca che hanno tutti un solo obiettivo: sconfiggere il cancro.

Microsoft vuole usare l'informatica per sconfiggere il cancro entro 10 anni. Il piano della casa di Redmond è ambizioso e coinvolge molti progetti di ricerca. "Penso che sia una cosa naturale per Microsoft occuparsi di queste cose. Abbiamo un'incredibile esperienza in informatica e ciò che succede con il cancro è un problema informatico", ha spiegato Chris Bishop del Microsoft Research a Sarah Knapton del Telegraph.

"Non è solo un'analogia, si tratta di una profonda visione matematica. Biologia e informatica sono discipline che sembrano diverse, come il gesso e il formaggio, ma hanno connessioni molto profonde al livello più fondamentale".

microsoft

Per rendere l'obiettivo realtà Microsoft ha riunito un team di biologi e informatici di tutto il mondo per lavorare su vari aspetti della ricerca sul cancro. Un gruppo di ricercatori ha intenzione di usare machine learning e computer vision per dare ai radiologi una migliore comprensione di come progredisce il tumore in uno specifico paziente. Ciò potrebbe spianare la strada a una medicina sempre più personalizzata.

Un altro team sta lavorando su algoritmi che prevedono la migliore strategia per attaccare ogni specifico tipo di tumore. Poi c'è un gruppo che sta lavorando su un'idea ancora più avanzata, quella di creare computer con il DNA capaci di monitorare e riprogrammare le cellule cancerose nel corpo. L'idea è che ogni volta che appaiono le cellule del cancro il computer di DNA se ne accorge e "riavvia il sistema per eliminare le cellule malate", ha scritto Sarah Knapton.

Nonostante i diversi approcci tutti i progetti, non importa quanto differenti, seguono due approcci informatici simili: il processo delle informazioni e il machine learning. "Uno è legato all'idea che il cancro e altri processi biologici sono sistemi per il processo di informazioni", ha spiegato l'azienda.

"Usando tale approccio gli strumenti che sono usati per modellare e ragionare sui processi di calcolo – come i linguaggi di programmazione, i compilatori e il model checking – sono usati per modellare e ragionare sui processi biologici".

Il machine learning permetterà invece ai ricercatori di analizzare meglio milioni e milioni di file di dati biologici alla ricerca di nuovi approcci terapeutici, un compito che fino a poco tempo fa si faceva a mano. Con il machine learning, finalmente, si otterrà una velocità finora impensabile.

stop cancro

"Viviamo una rivoluzione nel trattamento del cancro. Fino a 10 anni fa la gente pensava che si lavorasse con i tessuti: se si aveva il cancro al cervello, c'era un trattamento per il cancro al cervello. Se si aveva il cancro ai polmoni, si seguiva un trattamento per il cancro al polmone", ha affermato David Heckerman, direttore del team di genomica di Microsoft, in un comunicato stampa. "Ora sappiamo che è altrettanto (se non più) importante trattare la genomica del cancro, ad esempio i geni che funzionano male nel genoma".

Per quanto riguarda la tempistica di 10 anni, molti ricercatori impegnati nel progetto ritengono che sia un lasso di tempo adeguato. "Se siamo in grado di controllare e regolare il cancro allora diventa come qualsiasi malattia cronica e quindi il problema è risolto", ha dichiarato Jasmin Fisher, ricercatrice senior, al Telegraph. "Penso che per alcuni tipi di cancro ciò possa avvenire in 5 anni, ma sicuramente entro un decennio. Poi avremo probabilmente un secolo libero dal cancro".

Prevenire e curare il cancro con l'alimentazione e le terapie naturali Prevenire e curare il cancro con l'alimentazione e le terapie naturali