e-Gov

Microsoft regala 1 miliardo di dollari alle scuole

Microsoft donerà 1 miliardo di dollari alle scuole statunitensi affinché possano fornire agli studenti tablet e portatili. 1 miliardo di dollari in euro sono circa 721 milioni di euro. Una cifra sproporzionata ma figlia di una strategia vincente: la stessa di McDonald's. Falli abituare da piccoli al prodotto e vedrai che la maggioranza, quando sarà grande, non ti tradirà.

È vero, la strategia non è così semplicistica, però tradire una piattaforma a cui si è abituati da anni non è cosa da poco. Il mercato non offre troppe alternative confezionate allo stesso modo. Mac è disponibile solo su prodotti più cari; Linux ha tutte le qualità per sfondare ma non è "confezionato" come un prodotto di massa. Dopodiché se il mercato internazionale vede uno stradominio di Microsoft è anche per le strategie di marketing: e la donazione alle scuole rientra fra queste.

Vi basta?

"Vogliamo conquistarli oggi in modo che diventino clienti domani?", ha dichiarato Cameron Evans, responsabile Microsoft Education. "Non penso che nessuno sia timido al riguardo. Ma non c'è niente di negativo o sinistro al riguardo. Quindi ammetto che sta avvenendo".

Nello specifico Microsoft ha promesso 1 miliardo di dollari a tutte le scuole per l'acquisto di dispositivi Windows con prezzo massimo di 300 dollari. Grazie al coinvolgimento Acer, Asus, Dell, Fujitsu, HP, Lenovo, Panasonic e Toshiba si parla di numerosi modelli Windows 8. Su tutti Acer Travelmate TMB113-E, ASUS Transformer Book T100, Dell Venue 11 Pro, FUJITSU STYLISTIC Q704, HP 210 Notebook PC e HP ElitePad 1000, Lenovo ThinkPad 11e, Toshiba Satellite NB15t, etc.

"Per portare gli studenti nel futuro, c'è bisogno di abilità e risorse che possano far migrare gli insegnamenti nella vita e preparare al lavoro", ha sottolineato Margo Day, vice presidente U.S. Education Microsoft.

1 miliardo di dollari. Nulla da aggiungere.