Tom's Hardware Italia
Streaming e Web Service

Netflix a metà prezzo ma solo su mobile, lo prendereste?

Netflix sta sperimentando un nuovo abbonamento, che costa la metà ma permette la visione solo su smartphone e tablet.

Netflix sta sperimentando un nuovo tipo di abbonamento, che costa la metà ma permette la visione solo su mobile (smartphone e tablet). La società sta conducendo la sperimentazione in Malesia e in altri paesi, e probabilmente l’idea è di riservare questa possibilità solo ai paesi emergenti. Se fosse disponibile anche altrove, magari in Italia, forse però ci sarebbero molte persone interessate.  L’abbonamento costa quattro dollari.

Entro qualche tempo Netflix valuterà l’esito dell’esperimento e deciderà se vale la pena portare avanti questa nuova proposta. L’azienda negli ultimi anni è già riuscita a convincere milioni di persone in tutto il mondo ad abbonarsi, con un buon numero di clienti che scelgono i piani più costosi e completi.

Questo perché per molti consumatori Netflix ha un costo del tutto accessibile, ma ci sono comunque moltissime persone – anche in Italia – per cui gli 8 euro al mese del Piano Base sono comunque troppi. E allo stesso tempo l’esperienza ha dimostrato che sono tanti quelli che guardano serie TV e film sul telefono e sul tablet. Queste persone, forse, farebbero tranquillamente a meno di vedere Netflix sul televisore del salotto.

L’idea di proporre un’opzione più economica ha dunque tutto il senso del mondo nei paesi emergenti, e forse ce l’avrebbe anche in Italia – pensiamo per esempio alle decine di migliaia di pendolari che magari pagherebbero 4 euro al mese per rendere il viaggio quotidiano un po’ meno monotono.

Tecnicamente non sarebbe difficile per Netflix bloccare la riproduzione su un televisore, e similmente inibire funzioni di trasmissione su altri dispositivi come Google Chromecast o altri sistemi di mirroring. Forse sarebbe più complesso evitare la trasmissione integrata in Android, ma non impossibile.

I piani Netflix in Italia

Netflix, inoltre, sta investendo anche nella realizzazione di nuovi contenuti specifici per le aree in questione. In India sono in arrivo otto film e una serie. L’azienda sta anche sperimentando strumenti di pagamento per iOS esterni all’App Store, che le permetterebbero di incamerare il 30% trattenuto da Apple. Sarebbe un modo per aumentare il profitto ma a pagarne il prezzo sarebbe l’utente, che si troverebbe di fronte un sistema meno comodo e immediato. Una scelta azzardata, si rischierebbe di perdere clienti, ma dopotutto è quello che fa anche Amazon con i libri Kindle o Google con i contenuti di Play Movies. Per quanto ne sappiamo, nessuno dei due colossi ha sofferto contraccolpi particolarmente rilevanti.

Guardare serie TV e film sul telefono si può, lo fanno in tanti. Ma è meglio avere uno smartphone con lo schermo bello grande. Tipo lo Xiaomi Mi Mix 2s.