Tom's Hardware Italia
Sicurezza

Newark, telecamere di sorveglianza accessibili a tutti

Da aprile scorso nella città di Newark nel New Jersey, USA, c'è una novità: il sistema di telecamere di videosorveglianza cittadino è stato messo online con tanto di sito ufficiale e chiunque, anche dall'altro capo del mondo, può connettersi e dare un'occhiata, dopo una rapida procedura di iscrizione. Il sistema, chiamato Citizen Virtual Patrol o […]

Da aprile scorso nella città di Newark nel New Jersey, USA, c'è una novità: il sistema di telecamere di videosorveglianza cittadino è stato messo online con tanto di sito ufficiale e chiunque, anche dall'altro capo del mondo, può connettersi e dare un'occhiata, dopo una rapida procedura di iscrizione.

Il sistema, chiamato Citizen Virtual Patrol o ronda cittadina virtuale, è composto da 62 telecamere a cui la Polizia di Newark ha intenzione di aggiungerne altre 100 nei prossimi mesi, sbarcherà presto anche nel mondo delle app. Secondo Polizia, sindaco e alcuni cittadini, si tratta di un'ottima soluzione per incrementare il controllo del territorio e prevenire o sventare crimini, ma ovviamente per studiosi e associazioni di diritti civili si tratta invece di una soluzione poco efficace e molto pericolosa.

00NEWARK1 superJumbo

Newark è sicuramente una realtà molto difficile: la cittadina di 300mila abitanti a mezz'ora da Manhattan è infatti fortemente degradata, piena di edifici fatiscenti e con un elevatissimo tasso di omicidi in rapporto al numero di abitanti (nel 2013 è risultata terza nella graduatoria nazionale, con 112 omicidi), ma ci sono anche segni di ripresa.

La Polizia ha chiarito che il sistema è composto da semplici telecamere, non dotate cioè di intelligenza artificiale o altri sistemi di riconsocimento smart, inoltre le telecamere sono segnalate da regolari cartelli che avvisano la cittadinanza, tuttavia le associazioni per i diritti civili contestano proprio la scelta di consentire a chiunque l'accesso allo streaming, col rischio che siano gli stessi criminali a monitorare le vie cittadini, scoprendo così chi sta facendo cosa: un cittadino che sta lasciando casa vuota ad esempio, o qualcuno che si trova a piedi in una zona appartata, tanto per fare due esempi.

Le stesse forze di polizia di Newark hanno già affermato di aver ricevuto numerose chiamate da parte dei cittadini (da aprile risultano già 1600 iscrizioni sul sito), nessuna delle quali però ha condotto ad arresti di criminali. Insomma, al momento il sistema non sembra aver incrementato la sicurezza delle strade di Newark se non forse quella percepita dai cittadini, un elemento però discutibile e assai effimero. Per comprendere dunque se questa bizzarra trovata funzioni davvero bisognerà attendere ancora, accumulando una maggior quantità di dati.  


Tom's Consiglia

La videosorveglianza in casa propria è legittima e la smartcam Yi è una delle migliori soluzioni per rapporto tra costo e caratteristiche tecniche.