Fotografia

Nikon Coolpix P310, compatta con ambizioni elevate

Pagina 1: Nikon Coolpix P310, compatta con ambizioni elevate

Introduzione

La Nikon Coolpix P310 è una compatta con ottica molto luminosa, presentata in sostanziale concomitanza con la D800 ed erede della capostipite P300. La proviamo qui oggi all'interno di una piccola rassegna che vogliamo dedicare alle compatte con ottica di apertura massima maggiore di f/2 – un gruppo ristretto di cui fanno parte, a oggi, Sony RX100 (RX1), Nikon P300/P310, Samsung EX2F, Fujifilm XF1 e Olympus XZ1/XZ2.   

Alcuni di questi modelli presentano elementi fortemente innovativi: la RX100, ad esempio, è la prima compatta con sensore da 1 pollice; la P310, invece, è un prodotto più tradizionale, basato sul classico sensore in formato 1/2,3 che accomuna quasi tutte le compatte, e pertanto è lecito attendersi prestazioni ad alti ISO inferiori a quelle del prodotto Sony (e degli altri che vedremo nelle prossime settimane). Di contro, il prodotto è anche sensibilmente più economico – si trova online a circa 250 euro – ed è certamente meno incline a soffrire il problema di qualità ai bordi dell'immagine che abbiamo osservato sulle compatte con sensore di elevate dimensioni.

La Coolpix P310 esiste anche in variante color bianco.

Rispetto alla P300, la P310 mostra pochi ritocchi al corpo macchina (un pulsante in più, un ritocco alla ghiera dei programmi) e la stessa ottica equivalente a 24-100mm f/1.8-4.9, mentre è cresciuto sensibilmente il numero di Mpixel del sensore, da 12 a 16; nonostante l'elevato numero di Mpixel, la sensibilità massima nativa di 3200 ISO è espandibile di un ulteriore stop fino a 6400 ISO equivalenti e, utilizzando programmi specifici si arriva persino a 12.800. Vedremo tra poco con quali risultati.

Nikon Coolpix P310 Nikon Coolpix P310
Lexar Scheda di Memoria SD da 16 GB Lexar Scheda di Memoria SD da 16 GB