Telco

Number portability via Internet, basterà lo SPID

Il cambio di operatore mobile a breve potrebbe essere effettuato semplicemente con una procedura online.Il DDL Concorrenza contiene un emendamento che fa riferimento all'eliminazione "di vincoli per il cambio di fornitore di servizi di telefonia, di reti televisive e di comunicazioni elettroniche".

sim sim

Prima di tutto gli eventuali costi di recesso o trasferimento dovranno essere comunicati "al momento della pubblicizzazione dell'offerta e in fase di sottoscrizione del contratto". La rescissione inoltre dovrà essere a livello procedurale semplice analogamente all'attivazione.

"Al fine di semplificare le procedure di migrazione tra operatori di telefonia mobile e le procedure per l'integrazione di SIM card aggiuntive o per la sostituzione di SIM card richieste da utenti già clienti di un operatore" dovrà essere prevista la possibilità di usare "misure per l'identificazione in via indiretta del cliente". In pratica si parla del sistema pubblico dell'identità digitale.

Lo SPID permetterà di svolgere ogni operazione per via telematica e quindi semplicemente via Internet sarà possibile attuare le migrazioni in autonomia.

Fra le ulteriori novità si parla della possibilità di usare i micropagamenti con credito telefonico per l'acquisto di biglietti per l'accesso a istituti e luoghi di cultura o per manifestazioni culturali, di spettacolo e intrattenimento. E per i servizi a pagamento forniti tramite telefonate verso numerazioni non geografiche di far scattare la tariffazione della chiamata solo dopo la risposta dell'operatore.

A questo punto non resta che attendere il voto del Senato, previsto il 15 marzo, e il successivo passaggio alla Camera.