Tom's Hardware Italia
Spazio e Scienze

Nuove batterie al litio più sicure e con più autonomia

Un nuovo studio condotto dai ricercatori della Università della California Riverside ha evidenziato la possibilità di creare batterie agli ioni di litio con anodi metallici in grado di incrementare le prestazioni e la durata senza avere problemi di formazioni dendritiche.

I ricercatori della University of California Riverside hanno effettuato una nuova scoperta che riguarda il settore delle batterie. Per anni si è cercato di realizzare anodi di metallo senza riuscirci, a causa della formazione di dendriti durante il ciclo di carica che riducono le prestazioni e la sicurezza delle batterie.

I ricercatori hanno finalmente risolto questo problema grazie all'utilizzo di anodi di litio-metallo rivestiti con un composto organico chiamato "metil viologeno". In questo modo si è notato che il composto era in grado di stabilizzare le prestazioni delle batterie ed eliminare la crescita dendritica. Come se non bastasse, la durata della batteria era all'incirca tre volte maggiore rispetto alle batterie standard che utilizzano anodi di litio-metallo.

batterie

Le classiche batterie si basano su anodi realizzati con grafite o altri materiali a base di carbonio. Le prestazioni di questi materiali sono limitate dal peso e dalla densità di energia immagazzinabile. Di conseguenza, le attuali ricerche si stanno focalizzando sull'utilizzo di litio metallico per superare questo problema strutturale e risolvere quello della formazione di dendriti.

"Si tratta di una tecnologia in grado di cambiare il futuro", ha dichiarato Chao Wang, assistente professore di chimica alla UC Riverside e responsabile dello studio. Infatti il vantaggio di questa soluzione risiede nei costi contenuti e nella piena compatibilità con l'attuale industria delle batterie basata sugli ioni di litio. Aggiungendo soltanto lo 0.5% di viologeno all'elettrolita, è possibile ottenere un incremento di prestazioni considerevole.

batteria 2

Il successo di questo studio, consentirà di migliorare la capacità delle attuali batterie al litio da cinque fino a dieci volte. I ricercatori però vogliono riuscire ad andare oltre e migliorare ulteriormente la resa delle batterie agli ioni di litio, sviluppando una nuova generazione di prodotti ad altissima capacità. In questo modo si potrebbe puntare ad una svolta nel settore delle auto elettriche e dell'elettronica di consumo tra cui PC portatili e smartphone.