Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
Realtà virtuale

Occhiali con sottotitoli, così la AR rivoluziona il teatro

Per consentire anche a chi ha problemi di udito di godere delle rappresentazioni teatrali, il prestigioso National Theatre di Londra ha adottato un paio di occhiali in realtà aumentata, in grado di mostrare i sottotitoli in tempo reale dei dialoghi. Un'idea geniale che dimostra come la tecnologia possa impattare positivamente sul quotidiano.

Gli occhiali saranno disponibili senza costi aggiuntivi per tutta la stagione del 2019. Chi li ha provati li ha definiti fantastici. Il loro utilizzo infatti consente di non distogliere lo sguardo dall'azione mentre si leggono i dialoghi, cosa che non accade invece quando si è costretti a leggere i sottotitoli visualizzati sotto o sopra al palco. Una soluzione dunque che potrebbe essere perfetta anche al cinema, per godere dei film in lingua originale senza per questo essere costretti a perdere la specificità del media, che sta nelle immagini e non nei dialoghi.

ar glasses

‎Gli occhiali hanno richiesto due anni di sviluppo, come spiegato da Jonathan Suffolk, direttore tecnico del teatro. "avremmo potuto offrire sottotitoli sullo smartphone, ma volevamo una tecnologia che fosse molto più discreta e coinvolgente e che non disturbasse gli altri".‎

‎La sfida più grande ha riguardato ovviamente la creazione del software che consente di visualizzare le parole in tempo reale, mentre vengono pronunciate. È facile da caricare uno script in un sistema di sottotitolazione e clic su "Vai" all'inizio del gioco, ha detto, ma sarebbe poi problemi se attori parlavano più velocemente o più lentamente del previsto.‎

‎Il software utilizzato dal Teatro invece è in grado di seguire i dialoghi in tempo reale, riconoscendo anche cambi di scena e di soggetto grazie ad esempio ai cambi di illuminazione. In questo modo il sistema è in grado di garantire che i sottotitoli, trasmessi via Wi-Fi agli occhiali, appaiano sempre al posto e al momento giusto.‎