Tom's Hardware Italia
Telco

Open Fiber, connessione a 1 Gbps a Castel Maggiore e Castelnaso con Vodafone, Wind Tre e Fibra City

Nell’hinterland di Bologna continua il piano di cablaggio di circa 35mila unità immobiliari in modalità FTTH.A Castel Maggiore e Castelnaso è partita la commercializzazione dei servizi per le prime 5200 unità immobiliari da parte di Vodafone, Wind Tre e Fibra City.

A Castel Maggiore e Castenaso Open Fiber ha aperto la commercializzazione per le prime 5.200 unità immobiliari dei due comuni nell’area metropolitana di Bologna, che da oggi potranno così acquistare i servizi FTTH. Proseguono intanto i lavori della società partecipata al 50% da Enel e al 50% da Cassa depositi e prestiti, che raggiungerà con la rete ultraveloce quasi 11mila unità abitative complessive sui territori di Castel Maggiore e Castenaso.

L’azienda guidata da Elisabetta Ripa sta cablando in tutto quattro comuni dell’hinterland bolognese – Casalecchio di Reno e San Lazzaro di Savena oltre a, Castel Maggiore e Castenaso – in modalità FTTH (Fiber To The Home), portando quindi direttamente all’interno di case e uffici un’infrastruttura che supporta velocità di connessione di 1 Gbps. L’investimento complessivo nei quattro comuni dell’hinterland è di circa 12 milioni di euro, di cui oltre 4 nei comuni di Castel Maggiore e Castenaso.

Vodafone, Wind Tre e Fibra City sono le aziende che per prime hanno commercializzato servizi su fibra Open Fiber per 3200 unità immobiliari del comune di Castenaso. Per le 2mila abitazioni di Castel Maggiore già raggiunte dalla rete ultraveloce, sarà possibile attivare i servizi FTTH con Vodafone e Wind Tre. Nei prossimi mesi altri operatori nostri partner proporranno offerte commerciali su fibra ottica Open Fiber nei due comuni del bolognese.