e-Gov

Open Fiber torna a Scampia in cerca di giovani talenti per il futuro dell’innovazione

Giovani talenti crescono e prosperano all’ITI “Galileo Ferraris” di Scampia, l’Istituto tecnico industriale partenopeo che da decenni guida i suoi studenti verso l’innovazione tecnologica e le professioni del futuro. Una fucina di cultura, formazione e impegno concreto, “adottata” ormai dal 2017 da Open Fiber. Già lo scorso anno un percorso di alternanza scuola-lavoro ha visto protagonisti i ragazzi di via Labriola, con i due allievi più meritevoli selezionati per uno stage a stretto contatto con il mondo della fibra ottica e delle connessioni ultraveloci.

Il progetto formativo, gestito da Elis e col patrocinio della VIII Municipalità del Comune di Napoli, quest’anno dunque riparte e raddoppia. La presentazione delle nuove attività si è tenuta oggi, martedì 16 dicembre, nell’Istituto tecnico di Scampia.

Il rapporto ormai consolidato tra Open Fiber e il “Ferraris” si è sviluppato anche e soprattutto grazie alla Municipalità che amministra i quartieri di Piscinola, Marianella, Chiaiano e appunto Scampia: “La conferma del percorso formativo intrapreso da Open Fiber con l’Istituto Ferraris è motivo di grande soddisfazione per la nostra istituzione”, ha commentato il presidente della VIII Municipalità Apostolos Paipais.

“Questa convinta presenza di un’azienda leader nel settore delle telecomunicazioni nel nostro territorio suggella il lavoro che come Municipalità ci vede impegnati fin dal primo giorno: creare un filo diretto tra scuola, aziende ed enti pubblici rappresenta infatti un passaggio fondamentale per quella rete di relazioni e competenze necessaria alla crescita di Scampia, Piscinola, Chiaiano e Marianella, quartieri dove insistono numerose eccellenze, tra le quali appunto il “Ferraris”. Dovete essere voi a raccontare all’esterno che la vostra scuola è un vero e proprio fiore all’occhiello dell’intera città, a impegnarvi con tutta la vostra passione davanti ad opportunità come queste”.

“È per noi un piacere e un onore ritornare al “Ferraris” – hanno affermato Rodolfo Matteucci e Fabio Melia, i due professionisti di Open Fiber che seguiranno gli studenti nel percorso formativo – un fertile terreno di conoscenze, competenze, entusiasmo e desiderio di mettersi alla prova per ottenere i migliori risultati professionali. Il nostro intento è quello di fornire ai ragazzi un quadro completo di quelle che sono le caratteristiche non solo tecniche e le opportunità legate alla rete integralmente in fibra ottica di Open Fiber, un mondo tecnologico affascinante e ricco di possibilità a maggior ragione per chi ha scelto un corso di studi incentrato proprio sulle telecomunicazioni”.

“Gli incontri prenderanno il via dopo la pausa natalizia e seguiranno una logica interattiva, con gli studenti al centro di un’attività che abbinerà teoria, pratica e testimonianze dirette di chi, partendo da Scampia, ha fatto carriera nel campo della fibra ottica. Gli allievi più meritevoli svolgeranno poi uno stage nella Direzione Territoriale Area Sud di Open Fiber a Napoli, a stretto contatto con le diverse figure impegnate nella realizzazione di una grande opera digitale che per il solo Mezzogiorno d’Italia prevede un investimento di oltre 1,2 miliardi di euro”.