Home Cinema

Overclocking estremo con Athlon64 FX e Pentium 4 Extreme

Pagina 1: Overclocking estremo con Athlon64 FX e Pentium 4 Extreme

Alto rendimento al di sotto della soglia di congelamento

 High Noon Below The Freezing Point

Che cos’è caldo, veloce e irraggiungibile per i lettori di THG? Sicuramente l’AMD Athlon 64 FX e l’Intel Pentium 4 Extreme Edition.
Intel e AMD sono e rimarranno sempre impegnate nella guerra aperta per aggiudicarsi la il trono di CPU più veloce.

Mentre il processore Intel risultava sempre il più veloce ma allo stesso tempo costoso come un televisore di ultima generazione, AMD ha invece sempre adottato una politica di prezzi più aggressiva. Questa affermazione è sempre stata vera fino a quando il produttore di Santa Clara non ha presentato i suoi modelli a 64 bit, l’Athlon 64 e l’Athlon 64FX, due prodotti confrontabili per prezzo a quelli di Intel.

In più però AMD offre alcune caratteristiche interessanti. Un esempio è l’Athlon 64 NX-Bit (no execute), che permette di rendere alcune parti della memoria "non executable", con il risultato di bloccare l’esecuzione di codice malevolo che potrebbe causare il classico errore "buffer overflow" alla base di molti attacchi di tipo DoS. Gli utenti potranno già trarre vantaggio da questa tecnologia con l’avvento del Microsoft Service Pack 2 per Windows XP.

Inoltre è disponibile la tecnologia "Cool & Quiet", che riduce automaticamente la frequenza del core quando si trova in uno stato di idle. Questa funzionalità riduce moltissimo il consumo di elettricità ed è molto simile all’Intel "Speedstep" e all’AMD "PowerNow" per processori mobile. Tuttavia, la maggior parte dei produttori di motherboard non ha ancora implementato il supporto a questa funzionalità nei loro prodotti.

Infine, l’Athlon 64 è caratterizzato da controller di memoria integrato, le cui performance aumentano all’aumentare della frequenza di clock.

La battaglia all’ultimo megahertz tra AMD e Intel è comunque sempre aperta. Per questo articolo abbiamo effettuato alcune prove di overclocking e molti benchmark. Chi sarà il vincitore?