Home Cinema

Pag 2

Pagina 2: Pag 2

U-Tech è convinta che sia la "fine dei giochi" per la pirateria. "L’estensione delle tecnologie anti-copia all’interno delle mura domestiche sarà in grado di prevenire ogni violazione nei settori IT e dell’intrattenimento", si legge in un comunicato ufficiale dell’azienda. IPICO, infatti, ha confermato che la lettura dei tag può avvenire fino a sei metri di distanza, con un rating di migliaia al minuto. I chip sono passivi, quindi senza batterie, e si alimentano direttamente con le onde radio dei reader.

"Ho tenuto a lungo sotto osservazione questa tecnologia e sono certo che, migliorando la tracciabilità dei prodotti, tutta l’industria potrà giovare di una rinnovata sicurezza. Si tratta di un sogno che diventa realtà. Forse siamo vicini alla fine della pirateria", ha sottolineato Yeh.

"É senza ombra di dubbio il primo passo verso una standardizzazione internazionale dei sistemi di protezione per media ottici, e quindi della diffusione in larga scala dei chip RFID", ha aggiunto Gordon Westwater, presidente di IPICO. "Inoltre, stiamo già lavorando anche ad una possibile integrazione sui nuovi supporti HD-DVD e Blu-Ray. Ogni porta verrà chiusa".