Tom's Hardware Italia
Home Cinema

Pag 2

Pagina 11: Pag 2
Un tempo stampare su dispositivi ottici era una prerogativa di aziende o utenti molto danarosi, ma ora è una realtà a portata di mano per (quasi) tutti. Dimenticatevi colla ed etichette adesive e stampate direttamente sulla superficie dei dischi. Ma è veramente così semplice? Un altro scherzo del mercato o una nuova utilissima funzione?

Differenti CDR stampabili Offrono Differenti Risultati, Continua

Quando si usa una stampante a getto d’inchiostro, il tipo di carta che usate influenza incredibilmente la qualità della stampa finale. I CD non sono diversi. I risultati dei nostri test indicano che Memorex ha i supporti più brillanti tra quelli colorati di bianco; i Taiyo Yuden, invece, offrono la superficie di stampa più liscia; Memorex offre i risultati più nitidi e luminosi da entrambe le stampanti Epson. Infine votiamo i supporti Imation al terzo posto seguiti dai CD Verbatim.

Dato che Taiyo Yuden offre superfici stampabili argentate, non ci è sembrato giusto confrontare il risultato finale con le altre marche dalle superfici bianche o biancastre. Quando abbiamo stampato sulle superfici argentate i colori sembravano meno luminosi, ma l’effetto e l’apparenza finale erano diversi dai CD stampabili su superfici bianche.
Se cercate stampe dai colori vivi, state attenti a scegliere il supporto dotato della superficie bianca più luminosa possibile. Nonostante i CD argentati offrano effetti interessanti, i colori sembrano offuscati quando confrontati faccia a faccia con qualsiasi altro supporto.

Mentre i dischi Imation, Memorex, e Taiyo Yuden dei nostri test sono stati valutati ad una velocità massima di scrittura pari a 48x, i dischi Verbatim sono stati valutati ad una velocità massima di 16X. (Anche se non lo raccomandiamo, dobbiamo farvi notare che siamo riusciti a scrivere sui dischi Verbatim ad una velocità di 24x senza problemi o errori.)

Aspettatevi di pagare un piccolo extra per i CD che offrono le superfici stampabili migliori. Da quanto abbiamo capito il prezzo finale non dipende tanto dal costo di produzione della superficie stampabile, quasi paragonabile al prezzo di un qualsiasi CD, ma dalla limitata quantità di CD stampabili a getto d’inchiostro sul mercato. Nonostante il numero di utenti che ricercano questo tipo di supporto continui ad aumentare, non potrà mai competere con le quantità di dischi tradizionali venduti ogni giorno e questo rappresenta un potenziale problema dato che non è possibile aquistare CD stampabili in un negozio qualsiasi.

La disponibilità di questi prodotti stà lentamente aumentando, ma ci vorrà ancora del tempo prima che possiate trovarli sugli scaffali di fianco ai comuni CD. La buona notizia è che anche i DVD -/+ R/RW stampabili a getto d’inchiostro si stanno diffondendo quanto i CD. Questo espande il gruppo delle tipologie di dischi che possono essere usati con le stampanti come le Epson 900 e 960. Saranno richiesti ulteriori sperimentazioni per raggiungere qualità di stampa perfette, ed almeno per il breve termine, si tratta anche di dover bilanciare il costo di una stampa contro il costo di una tradizionale etichetta adesiva.