Home Cinema

pagina n.7

Pagina 7: pagina n.7

Tanti bassi ma poca sensibilità

Tanti bassi ma poca sensibilità

Tanti bassi ma poca sensibilità

Durante la riproduzione, si viene subito colpiti dalla gamma
dei bassi. Si susseguono rapidamente ma devono essere adattati alla tipologia
di musica. Per fortuna questa operazione si può fare tramite telecomando,
ma c’è comunque un’altra seccatura: il subwoofer non sembra essere adeguato
ai satelliti. Inoltre, si nota una scarsa sensibilità dei bassi. Come
si nota dalla curva di risposta, è centrata su una frequenza "killer"
(80 Hz) conosciuta anche come frequenza "disco". A qualcuno questa
cosa piacerà ma non si può certo dire di essere di fronte alla
purezza musicale assoluta. Tanto più che è spesso difficile trovare
un giusto equilibrio tra subwoofer e satelliti. Più in generale, nonostante
il suono sia piuttosto piacevole, la gamma dei medi è un po’ sottotono
e si satura subito non appena si alza il volume. D’altro canto, se cercate la
potenza, allora questo sistema (specialmente per i bassi) è quello che
fa per voi, dato che raggiunge i 110 dB SPL!

Rapporto segnale/rumore: circa 110 dB SPL

Tanti bassi ma poca sensibilità

Il sistema della Creative è equilibrato e bilanciato
ma i bassi sono stoppati sotto agli 80 Hz. Ci sono notevoli irregolarità
nella sensibilità dei medi tra i 500 Hz e i 2 Hz.

Tanti bassi ma poca sensibilità

Anche concentrandoci sui bassi più profondi, non si
può non notare come il subwoofer della Creative sia centrato su frequenze
tra gli 80 e i 100 Hz.