Fotografia

Panasonic Lumix FT5 è la compatta pronta a tutto

Panasonic ha voluto produrre, con la Lumix FT5, la compatta più robusta sul mercato. Il primato, per dovere di cronaca, le è sfuggito per colpa di Olympus, che ha presentato contestualmente la TG-2, capace di spingersi un paio di metri più in profondità, ma la FT5 risulta comunque una vera "lady di ferro": impermeabile fino a una profondità di 13 metri, resiste ad una caduta da un’altezza di 2 metri e la sua batteria non congela fino a una temperatura di -10 °C; inoltre sopporta una forza di compressione fino a 100 kg.

L’obiettivo, come sempre marchiato Leica (DC-VARIO ELMAR), è uno zoom 4,6x a partire da 24mm con apertura massima f/3.3-5.9; dietro di lui si trova un sensore high sensitivity da 16,1 Mpixel coadiuvato dal nuovo processore Venus engine che consente alla FT5 di arrivare a 3200 ISO massimi e di scattare 6 fotogrammi in sequenza al ritmo di 10 fps. Sul retro si trova invece un display da 3 pollici e 460.000 punti.

Panasonic Lumix FT5.

Tra le caratteristiche salienti della FT5, oltre all'ormai scontata registrazione video Full HD 1920×1080 (50p), sono il collegamento Wi-Fi One Touch, che consente tra l'altro lo scatto remoto tramite App, e la presenza del GPS con funzioni di geotag delle immagini e di navigazione.

Panasonic Lumix FT25.

Chi non necessita di tanta robustezza e vuole risparmiare qualche Euro può optare per la sorella minore Lumix FT25, che resiste a immersioni fino a 13 metri e al congelamento fino a -10 °C come la FT5, ma a cadute da "solo" 1,5 metri di altezza. Dal punto di vista tecnico, la FT25 utilizza un display leggermente più compatto (2,7") e registra video in HD 720p a 25 fps.

Entrambi i modelli sono attesi per marzo, in ampio anticipo sulla stagione estiva. I prezzi non sono al momento noti ma, se Panasonic non si scosterà molto dalle politiche commerciali finora seguite, ci aspettiamo un listino nell'intorno dei 350 Euro per la top di gamma.