Sicurezza

Password addio, su Chromebook torna la chiave hardware

La sicurezza diventa un bisogno sempre più pressante, ma come si può proteggere i propri sistemi senza dover soccombere alla macchinosità dei vari sistemi? Gli sviluppatori di Google stanno lavorando ad un metodo di autenticazione per i Chromebook che sia completamente password-free.

L'idea è quella di utilizzare dispositivi "riconducibili" al proprietario del Chromebook che quindi accederebbe automaticamente all'account di Chrome OS in presenza di una chiave "hardware", anche se di tipo non tradizionale.

In Europa stenta, ma in USA Chrome OS ha conquistato la sua fetta di mercato.

Per arrivare a una realizzazione pratica, si userebbero porte USB, connessioni NFC o API Bluetooth, comunicando con un dispositivo secondario che può essere uno smartphone, un badge o un orologio da polso preposto allo scopo.

La sola presenza di uno di questi oggetti, in prossimità del Chromebook legato al proprietario, lo farebbe quindi sbloccare senza alcun inserimento di password e un giorno potrebbe esser usato anche come misura di sicurezza per dispositivi Android.

Gli stessi ricercatori che hanno creato il documento ammettono che il livello di sicurezza ottenuto con misure come questa sia decisamente più basso rispetto all'uso di una classica password, ma questa tecnologia sarebbe diretta a quelle persone che non bloccano i dispositivi per pigrizia e quindi una protezione di livello "più basso" sarebbe comunque meglio di "nessuna protezione".

La feature proposta per una simile API si trova in un documento già disponibile sul Web e si chiama "chrome.screenlockPrivate". Che sia arrivato, finalmente, il momento per dare una vera utilità ai famosi smartwatch?