Home Cinema

Perché partizionare l’hard disk – perch

Pagina 3: Perché partizionare l’hard disk – perch

Perché partizionare l’hard disk

La maggior parte degli utenti ha a disposizione un solo disco fisso.In questo
caso è sempre meglio creare due partizioni, cioè fare in modo
che il disco sia diviso in altrettanti compartimenti stagni.

La partizione è una suddivisione logica dell’hard disk. Un consiglio
da seguire, perché potrebbe verificarsi un’anomalia talmente grave
da rendere indispensabile la formattazione del disco e la conseguente reinstallazione
del sistema. Per questo è utile installare il Sistema Operativo nella
prima partizione – quasi sempre la C: – ed archiviare documenti
e informazioni nell’altra.

Si può creare la partizione in fase di installazione oppure in seguito.
In commercio ci sono anche applicazioni alternative
– ad esempio Partition Magic di Powerquest – che svolgono egregiamente
il compito e sono semplici da usare. Per i più esperti XP mette a disposizione
il comando diskpart, che si esegue esclusivamente nella modalità prompt
dei comandi.

Perché installare i service
pack

Lo stesso discorso vale per i sistemi operativi, mai perfetti alla loro nascita
a causa della complessità delle migliaia di applicazioni da gestire e
sempre perfezionabili. I bachi di sistema sono in continuo agguato e spesso
vengono scoperti dagli stessi utenti. XP integra un’opzione per segnalare
automaticamente a Microsoft eventuali malfunzionamenti. Si può decidere
o meno di inviare questi rapporti di errore. Alcuni ritengono che non dovrebbe
essere compito di chi ha acquistato il prodotto, bensì un dovere del
produttore garantire che il software venduto sia esente da imprecisioni. Il
dibattito è aperto. Microsoft dovrebbe comunque “premiare”
gli utenti che collaborano, semmai con sconti sul catalogo software. Un incentivo
per chi, in fondo, fa risparmiare tempo e denaro per la ricerca. I problemi
si risolvono ugualmente con le continue patch di aggiornamento, raggruppate
periodicamente nei cosiddetti service pack. Windows XP è prossimo al
Service Pack 2, ma chi usa regolarmente Windows Update – com’è
sempre consigliabile – in genere non ne ha bisogno. I service pack sono
disponibili su internet oppure acquistando on line i CD-ROM proposti da Microsoft.