Tom's Hardware Italia
Spazio e Scienze

Pianeti extraterrestri: dove abiteremo in un lontano futuro?

Pagina 1: Pianeti extraterrestri: dove abiteremo in un lontano futuro?
Con la scoperta dell'esopianeta Kepler-452b si è riacceso l'interesse per la ricerca di pianeti alieni che potrebbero ospitare la vita. Ecco cosa sono, come si cercano e quali sono i più interessanti trovati finora.

L'annuncio della NASA circa la scoperta di Kepler-452b, il pianeta cugino della Terra a 1400 anni luce da noi, ha risollevato l'interesse del grande pubblico verso i pianeti extraterrestri e la missione Kepler.

Certo l'idea di un cugino della Terra, o addirittura "gemello" come qualcuno l'ha chiamato, fa notizia; in realtà la sonda spaziale Kepler è in missione da anni alla ricerca di esopianeti abitabili, e ne ha trovati moltissimi che non hanno avuto l'onore di salire alla ribalta delle cronache, ma che sono comunque d'interesse rilevante. Ne approfittiamo quindi per fare il punto della situazione, parlando di alcuni dei più importanti pianeti extraterrestri scoperti finora, della missione Kepler, e dando uno sguardo al futuro.

exoplanet gj 1214b

Partiamo dall'inizio e cerchiamo di capire prima di tutto che cos'è un esopianeta. Gli esopianeti, denominati anche pianeti extrasolari, sono mondi al di fuori del nostro Sistema Solare che orbitano attorno a una stella diversa dal nostro Sole.

Leggi anche: Kepler-452b è il pianeta cugino della Terra a 1400 anni luce da noi

La prima scoperta risale al 1992, da allora gli astronomi hanno individuato più di 1.942 pianeti extrasolari in 1.228 sistemi planetari diversi, di cui oltre mille sono stati scoperti dal telescopio spaziale Kepler della NASA. Da scoprire ce ne sono ancora moltissimi: secondo uno studio del 2012 ciascuna delle circa 100 miliardi di stelle della Via Lattea ospita in media almeno 1,6 pianeti.

Nonostante con l'ultima scoperta sensazionale si sia parlato di somiglianze con la Terra, è bene precisare subito che la maggior parte degli esopianeti riconosciuti non assomiglia alla Terra. Hanno caratteristiche più vicine a Giove o Nettuno, i giganti gassosi del nostro Sistema Solare.