Home Cinema

Pioneer presenta la TV al plasma sottiletta

Pioneer ha presentato dei piani molto ambiziosi relativamente alla propria linea di televisioni. Innanzi tutto il produttore continua a difendere la tecnologia del plasma, che ha perso molto mercato per via del maggiore successo dei pannelli LCD. Per la cronaca, Pioneer è il più grande produttore di TV al plasma sul mercato.

Secondo il General Manager Ken Shioda gli schermi di Pioneer hanno raggiunto un contrasto così elevato che è diventato futile confrontarli a qualsiasi altro prodotto. Una dichiarazione magniloquente che va di pari passo con l'altro slogan di Pioneer, ovvero pressappoco "abbiamo il nero più nero che c'è". Vero è che uno dei vantaggi dei plasma sugli LCD sta proprio nella qualità e nella profondità del nero.

Venendo al dunque, Pioneer continuerà a espandere la propria linea di TV HD di fascia alta Kuro.

Di fatto la cosa più impressionante mostrata da Pioneer al CES è un prototipo di HDTV da 50", spessa solo nove millimetri. Non crediamo che questa tecnologia sarà disponibile sul mercato presto, sicuramente non entro quest'anno. L'avvento di TV così sottili potrebbe però dare una scossa al mondo dell'arredamento e del design di interni, grazie a pannelli che si potranno installare sul muro diventando un corpo unico con la parete.

Anche Pioneer non poteva esimersi dal dire la sua sulla mossa di Warner Home Video a favore del formato Blu-Ray. Secondo Pioneer, che ha una divisione interna che si occupa di Blu-Ray, questo episodio non rappresenta ancora la fine della "guerra dei formati HD". Si tratta comunque di un momento chiave nel cammino che porterà gli utenti verso la nuova generazione audio video.