Home Cinema

Più sicurezza per Internet Explorer

Pagina 5: Più sicurezza per Internet Explorer

Più sicurezza per Internet Explorer

I problemi di sicurezza di Internet Explorer erano così gravi che hanno aiutato l’affermazione di quelli che una volta erano considerati "browser alternativi", come Mozilla Firefox.
Ora MS prova a porre rimedio ma è impossibile evitare l’ironia, siccome il vecchio adagio che sconsiglia di "Chiudere il recinto dopo che i maiali sono scappati" è sempre attuale.


Che anche la crescita di Firefox – quasi il 10% – rientri nei piani di Microsoft?

Microsoft è indubbiamente colpevole, poiché ha scientemente deciso di non aggiornare Explorer – fermo da troppo tempo alla versione 6 – fino all’uscita dell’edizione di Windows che succederà a XP (nome in codice Longhorn).
Di primo acchito le motivazioni della scelta sembrano incomprensibili, ma maliziosamente potremmo pensare che la società statunitense ha voluto perdere quella fastidiosa posizione di monopolista nel settore dei browser, che ha portato tra l’altro al pagamento di milioni di euro in multe.

Torniamo al succo del discorso: finalmente Explorer integra un blocco dei popup, ossia delle fastidiose finestrelle che saltano fuori in maniera quasi sempre indesiderata.


Un esempio di sito con popup.

Ora Windows ci avvisa della potenziale pericolosità di determinati contenuti, come per esempio i programmi scaricati da Internet. Inoltre si è avvisati nel caso che un sito proponga l’installazione di misteriosi software che, nella maggior parte dei casi, sono dialer e altri programmi nocivi.


Non autorizzate mai contenuti a meno che non siate sicuri di ciò che fate.


Sei proprio sicuro di voler eseguire questo programma scaricato da Internet?

Basta un clic sul messaggio per decidere se consentire il popup oppure il contenuto attivo in questione. Nel secondo caso un secondo e saggio messaggio di avviso ci chiede se ne siamo proprio certi… Consentite popup e contenuti attivi solo ed esclusivamente da siti Internet di riprovata serietà!
Potrete poi verificare in ogni momento l’elenco degli add-on installati, con la possibilità di rimuoverli.