IoT

Posta USA, test su camion a guida autonoma

Come riferisce il Wall Street Journal, lo US Postal Service, il servizio postale nazionale statunitense, ha avviato oggi la sperimentazione che porterà all’impiego di camion a guida autonoma per il trasferimento di posta e pacchi da una città all’altra, con l’obiettivo di abbatterne costi e tempi.

La tratta individuata per la sperimentazione è quella che unisce Dallas a Phoenix, lunga circa 1600 km. Nelle prime due settimane però a bordo ci sarà comunque del personale umano di terze parti, in modo da garantire un controllo imparziale dei risultati.

La squadra sarà composta da due persone, una seduta al posto di guida, che seguirà la strada e sarà pronta a prendere il controllo del veicolo in caso di problemi, e l’altra che monitorerà in tempo reale le decisioni dell’IA, così da verificare che tutti i processi logici siano affidabili e non ci siano bug. I team inoltre si daranno il cambio lungo l’intero percorso, in modo da assicurare che siano sempre freschi e attenti, in quanto il percorso richiede un viaggio di circa 22 ore.

Se tutto procederà per il meglio questa soluzione consentirà di risparmiare sia sui costi che sui tempi. Il perché ovviamente è semplice: eliminare i costi degli autisti che devono ricoprire la lunghissima tratta e poter viaggiare ininterrottamente senza dover fare le pause che sono invece indispensabili per i guidatori umani.

Intervenire sulla riorganizzazione della logistica e della gestione dei magazzini del resto è una delle soluzioni a breve termine individuate da più parti per abbattere i tempi di consegna, Amazon compresa che, in attesa di poter contare su un’IA tale da poter davvero gestire un magazzino in autonomia, dimezzando i tempi e ottimizzando i processi, punta tutto sull’uso di varie tecnologie, dai droni ai robottini autonomi per le consegne dell’ultimo miglio.