e-Gov

Presto 1200 posti di lavoro a Roma grazie al centro Amazon

Proseguono i lavori per la realizzazione del secondo centro di distribuzione di Amazon in Italia. Situato a Passo Corese, frazione del Comune di Fara in Sabina, a soli 30 km da Roma, la nuova struttura sarà pronta questo autunno e porterà 1200 nuovi posti di lavoro entro i primi tre anni dall'apertura.

Graziano Delrio

Il centro da 60.000 m2 nel quale Amazon ha pianificato 150 milioni di investimenti, consentirà inoltre di rispondere alla crescente domanda dei consumatori italiani, garantendo consegne puntuali e affidabili anche nel Centro-Sud Italia. All'evento erano presenti il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio, il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e il Sindaco di Fara in Sabina Davide Basilicata, insieme a Roy Perticucci, Vice Presidente Operations Europe di Amazon e al Vice Presidente e Country Manager di Amazon Italia e Spagna François Nuyts.

 "La costruzione del centro di distribuzione di Passo Corese è un ulteriore passo avanti nel nostro percorso di sviluppo in Italia e del nostro impegno nel migliorare l'efficienza e la flessibilità delle nostre consegne", ha spiegato Perticucci. "Siamo in linea con i tempi previsti per terminare la costruzione della struttura e avviare l'attività nel 2017. Siamo convinti di poter beneficiare inoltre dallo sviluppo infrastrutturale che il Paese ha intrapreso. Per soddisfare le aspettative dei nostri clienti alla luce del costante aumento dei volumi, siamo chiamati a rispondere a nuove sfide e abbiamo bisogno del supporto del settore dei trasporti affinché riesca a garantire un'efficiente movimentazione delle merci sette giorni su sette. Questo miglioramento delle infrastrutture e dei trasporti è un requisito fondamentale per la competitività del Paese e per lo sviluppo delle sue imprese tecnologicamente più avanzate, compreso il settore dell'e-commerce".

amazon4 2

Oltre che per la creazione di nuovi posti di lavoro e per l'influsso positivo sullo sviluppo delle nostre infrastrutture, il nuovo centro è interessante anche per la particolare progettazione seguita da Amazon. Il colosso statunitense infatti ha deciso di seguire per questa sua realizzazione un approccio in linea con il proprio piano di sostenibilità, con l'obiettivo di conseguire la certificazione BREEAM (Building Research Establishment Environmental Assessment Method) con valutazione Very Good.

Tale approccio include il miglioramento dell'efficienza energetica complessiva dell'edificio, la riduzione delle emissioni di CO2, il risparmio dell'acqua e il controllo del consumo di acqua potabile, l'utilizzo di materiali a basso impatto ambientale e un alto livello di isolamento termico e sonoro, l'adozione di una strategia di gestione efficiente dei rifiuti in fase di costruzione e il coinvolgimento di qualificati ecologisti ed esperti di tutela del paesaggio fin dall'avvio del progetto.