e-Gov

Progetto Ustica, il videogioco che racconta la tragedia

"Progetto Ustica" è il primo videogioco che ricostruisce i circa cinquanta minuti di volo del DC9 Itavia abbattuto la sera del 27 giugno 1980. Il progetto, fortemente sostenuto dall'Associazione parenti delle vittime della strage, è finanziabile in crowdfunding sulla piattaforma produzionidalbasso.com.

Capsule Progetto Ustica

Lo scopo dell'iniziativa è di "mantenere vivo il ricordo di uno dei più tragici eventi della storia italiana recente" e soprattutto raccontare una versione dei fatti facendo vivere l'esperienza di esplorazione in soggettiva. Per altro il gioco sarà realizzato per PC, Mac, mobile e anche per Oculus Rift VR. La distribuzione avverrà gratuitamente sia su progettoustica.it e che sulle principali piattaforme digitali.

"Perchè facciamo questo? Perchè vogliamo e dobbiamo impegnarci per far sì che tutti ricordino quanto è sporca e pericolosa la guerra, anche quando la si pensa fuori dai nostri confini", puntualizza la nota di presentazione.

"I fondi raccolti con la campagna serviranno a coprire parzialmente i costi di lavorazione per i professionisti che stanno già lavorando al progetto, ad esclusione dell'ideatore e coordinatore, che non percepirà nulla".

A seconda del successo della campagna i fondi saranno spesi per:

  • ampliare i contenuti audio e video a disposizione: doppiaggi delle trasmissioni radio, modelli 3D più dettagliati, maggior numero di elementi nello scenario;
  • approfondire e dettagliare i contenuti informativi: ampliando e traducendo in più lingue la documentazione ipertestuale;
  • stampare e distribuire il prodotto in DVD: una versione integrata con schede didattiche e materiali per gli insegnanti, che l'Associazione parenti delle vittime della strage di Ustica potrà utilizzare nella sua attività di divulgazione;
  • realizzare la versione mobile per smartphone e tablet (iOS, Android, Windows Phone).

Nello specifico il gioco porrà l'utente all'interno del DC9 poco dopo il decollo da un punto di vista soggettivo. Sarà possibile esplorare la cabina, interagire con l'ambiente e le persone e trovare oggetti che sbloccano nuove funzionalità. Il giocatore ricostruirà gli eventi di quella notte in diverse partite, costruendo in ognuna un nuovo percorso di esplorazione fra i punti di vista sbloccati. Si pensi ad esempio agli schermi radar, le registrazioni delle comunicazioni, gli arei militari coinvolti, etc.