Tom's Hardware Italia
Elettrodomestici

Purificatori d’aria e umidificatori smart Philips a IFA 2018

Philips ha portato a IFA 2018 tanti accessori domotici, dall'illuminazione alla cura della persona e dell'ambiente. Tra questi una nuova serie di purificatori e umidificatori d'aria connessi, gestibili tramite applicazione e specifici per diverse esigenze. L'entry level è l'Air Humidifier Serie 2000, un umidificatore che rinnova il precedente HU4803 e aggiunge la possibilità di gestire […]

Philips ha portato a IFA 2018 tanti accessori domotici, dall'illuminazione alla cura della persona e dell'ambiente. Tra questi una nuova serie di purificatori e umidificatori d'aria connessi, gestibili tramite applicazione e specifici per diverse esigenze.

L'entry level è l'Air Humidifier Serie 2000, un umidificatore che rinnova il precedente HU4803 e aggiunge la possibilità di gestire tutte le funzioni tramite l'applicazione dedicata.

A730472 JPG

La tecnologia è quella nota come NanoCloud: l'acqua viene assorbita da uno speciale filtro che permette un'evaporazione più efficace e una maggiore igiene del prodotto, in quanto le molecole di vapore emesso, tramite un procedimento del tutto naturale, sono di dimensioni più piccole rispetto a quanto avviene negli umidificatori a ultrasuoni.

A730473 JPG

Il flusso d'aria è permesso da una ventola posta nella parte superiore con due velocità. L'applicazione consente non solo di accendere, spegnere o determinare gli intervalli di funzionamento, ma anche di abilitare il funzionamento automatico: grazie ai sensori interni, l'umidificatore è infatti in grado di azionarsi solamente quanto necessario a seconda delle preferenze dei clienti. È già disponibile a circa 100 euro.

A730480 JPG

I purificatori d'aria serie 5000i sono invece disponibili con diverse dimensioni, a seconda della metratura in cui devono essere utilizzati. I vari modelli permettono infatti di purificare l'aria di stanze e appartamenti a partire da 43 metri quadrati fino ad arrivare ai circa 170 metri quadrati della serie 6000, che integra anche un serbatoio per l'acqua ed è quindi anche in grado di umidificare l'ambiente.

Leggi anche: Recensione purificatore d'aria Dyson Pure Hot+Cool

Il sistema di filtrazione a più fasi cattura fino al 99,96% delle particelle fino a 0,3 micron, ovvero le PM2,5 che caratterizzano i più diffusi allergeni come polline e polvere. Un display sulla parte superiore consente di avere a disposizione il livello della qualità dell'aria ed è integrato anche un sensore anti-gas in grado di percepire la presenza di toluene, VOC e altri gas, e segnalare l'eventuale necessità di ricircolo dell'aria. Un ulteriore filtro ai carboni attivi consente inoltre di rimuovere gli odori.

A730490 JPG

Dall'applicazione si può monitorare la qualità dell'aria e la cronologia di funzionamento, oltre a vari parametri come umidità e temperatura.

Insomma, una gamma completa in grado di garantire alte prestazioni e un funzionamento intuitivo e smart.


Tom's Consiglia

Ti sei sempre chiesto quanto sia utile un purificatore d'aria? Abbiamo intervitstao un'esperto del settore per capire scientificamente a chi può servire. In questo articolo, la nostra intervista.