Streaming e Web Service

Qobuz, lo streaming audio Hi-Res si presenta all’Italia

Vasto catalogo con qualità Hi-Res e contenuti editoriali esclusivi, disponibile su Mac, PC, iOS e Android e pienamente integrato con tutti i più prestigiosi brand Hi-Fi: è Qobuz, il servizio online di streaming musicale nato in Europa e presentato oggi al pubblico italiano, nonostante sia arrivato nel nostro Paese da fine 2017. Il servizio è caratterizzato da un vastissimo catalogo, disponibile sia per lo streaming che per il download, con oltre 40 milioni di brani in qualità CD (16 bit/44.1 kHZ), di cui più di un milione in alta risoluzione (24 bit/192 kHZ).

"Siamo molto felici di poter mettere a disposizione degli amanti della musica italiani il nostro straordinario servizio musicale", ha commentato Denis Thébaud, Presidente di Qobuz. "La nostra azienda è composta da esperti discografici che curano quotidianamente il nostro catalogo per portare il passato in vita e scoprire nuovi grandi talenti. Aiutano i nostri utenti a scoprire novità musicali di ogni genere. Qobuz è specializzato in tutti i generi e non vediamo l'ora che gli ascoltatori italiani conoscano la nostra offerta".

1 JPG

Qobuz produce anche contenuti editoriali esclusivi, tra cui centinaia di migliaia di recensioni di album, prefazioni sulla discografia degli artisti, ritratti biografici e immagini e video esclusivi. Questa linea editoriale, indipendente ed originale, soddisfa la curiosità degli utenti e rappresenta un plus unico rispetto ad altre soluzioni.

Per quanto riguarda i contenuti, il formato minimo è l'MP3 a 320 Kbps, mentre il più utilizzato è il FLAC, a 16Bit/44.1 kHz o come detto a 24 bit 192 kHZ. Infine è possibile utilizzare Qobuz in streaming Hi-Res sui più diffusi sistemi di connessione audio abilitati ChromeCast, come Sony, Naim, JBL, Harman Kardon, LG, Beo Play, Philips, Vizio, Pioneer, Onkyo, Grundig, Polk, Raumfeld, oltre che sui sistemi audio multisala come Sonos, Yamaha MusicCast, Bluesound, Devialet, Linn e Samsung. Qobuz è utilizzabile con brand high-end come Mark Levinson, Auralic, Aurender, Lumin, T+A, AVM, Burmester, Esoteric e Sim Audio ed è compatibile con DTS Play-Fi e tutti dispositivi connessi, come ad esempio McIntosh, Sonus Faber, Paradigm, Phorus, Rotel, Thiel, Anthem, Arcam, Definitive technology, Klipsch, Martin Logan, Dish, e molti altri.

Qobuz può essere utilizzato attraverso Bluetooth, Airplay e applicazioni come BubbleUPnP (Android), USB Audio Player Pro (Android), mConnect (iOS e Android), Audirvana (Mac), Kodi ed Hercules Djuced.

2 JPG

Per quanto riguarda gli abbonamenti Qobuz ne prevede quattro. Quello base si chiama Premium e prevede 30 giorni di prova gratuita e un costo di 9.99 euro al mese o 99,99 euro all'anno per brani in formato MP3 320 Kbps. Pagando 19,99 euro al mese o 199,99 euro all'anno, sempre con un mese di prova gratuito, si ha diritto al profilo Hi-Fi, che prevede brani in formato FLAC 16 bit 44.1 kHZ. Seguono Sublime e Sublime+, al costo rispettivamente di 219.99 e 349.99 euro all'anno. La differenza tra i due riguarda lo streaming, che nel secondo caso è esclusivamente in Hi-Res. I due profili infine prevedono anche sconti tra il 30 e il 60% per il download dei brani, sempre in formato Hi-Res.