Sicurezza

Quando il malware colpisce le navi moderne

Non solo banche, fabbriche e società IT: a doversi preoccupare di malware e attacchi informatici adesso sono anche le compagnie marittime.

Con l’impiego massiccio delle nuove tecnologie sui natanti (a partire dai sistemi di navigazione automatici) le problematiche legate alla cyber-security sono diventate una priorità. Anche perché nel caso le cose vadano davvero male, il rischio non è quello di perdere semplicemente un po’ di soldi, ma di trovarsi di fronte a un naufragio.

Per fortuna sembra che nel settore qualcuno abbia capito che c’è un problema e la dimostrazione arriva da un documento, intitolato The Guidelines on cyber Security Onboard Ships, che fissa alcune “buone pratiche” che gli armatori dovrebbero seguire.

La parte più interessante del report, però, è quella che cita i casi in cui gli attacchi informatici hanno rischiato di provocare disastri navali e in cui indica gli aspetti critici da considerare per garantire la sicurezza delle navi.

Per saperne di più e approfondire l’argomento leggi l’articolo completo su Security Info, il sito dedicato alle news e agli approfondimenti sul tema della sicurezza informatica.