Spazio e Scienze

Radiotelescopio russo Spektr-R fuori controllo, falliti finora i tentativi per risolvere il problema

Nonostante i numerosi tentativi di ripristinare il controllo del radiotelescopio Spektr-R, gli specialisti dell’agenzia spaziale russa Roscosmos non sono ancora riusciti nell’intento. Riavvolgendo il nastro, quello che è accaduto è che dal 10 gennaio scorso ci sono problemi con il radiotelescopio spaziale Spektr-R, lanciato nel 2011 e programmato per restare attivo fino al 2014 nella ricerca di buchi neri, stelle di neutroni e campo magnetico terrestre. Finora il radiotelescopio aveva continuato a lavorare in modo efficiente.

Il 10 gennaio ha iniziato ad avere problemi nel funzionamento dei sistemi di servizio ed è stato impossibile proseguire con le attività programmate. L’agenzia di stampa russa Tass ha fin da subito riportato che “gli specialisti del gruppo operativo principale di controllo di veicoli spaziali stanno portando avanti il ​​lavoro per rimuovere i problemi esistenti”.

Crediti: Mikhail Japaridze / TASS

Problemi che tuttavia permangono, nonostante diversi tentativi di risoluzione del problema, di cui gli ultimi avvenuti il 13 e il 14 gennaio. Ieri Alexander Bloshenko, consigliere scientifico del capo della società spaziale statale russa Roscosmos, ha dichiarato alla stampa che anche l’ultimo tentativo di ripristinare il controllo del radiotelescopio Spektr-R è fallito. La Tass riporta che “alle 22:30 ora di Mosca il programma è stato implementato in modo completo, ma purtroppo non siamo riusciti a stabilire un contatto radio con il telescopio”. Ad essere coinvolti nelle operazioni sono i centri di controllo Ussuriisk e Medvezhyi Ozera, e ora si stanno vagliando altre proposte per le prossime azioni da portare avanti.

Il segnale portante della trasmissione dati da parte del radiotelescopio è stato captato da Terra, il che significa che le apparecchiature di bordo sono operative. Il problema è che Spektr-R non risponde ai comandi. Mercoledì verrà fatto un nuovo tentativo per inviare comandi di controllo al radiotelescopio.

La vicenda dimostra ancora una volta come l’esplorazione spaziale sia complessa e non esente da problemi.

Sognate di osservare il cielo stellato? Uno strumento alla portata di tutti è il Telescopio Astronomico Riflettore INTEY. E per orientarvi fra le stelle tenete sotto mano l’Atlante di astronomia