Sicurezza

Recensione AVG Antivirus Free

AVG Antivirus Free

 

Gli antivirus gratuiti dovrebbero come minimo proteggerci da malware e spyware, ma AVG va oltre e include la scansione di link (Web, Facebook, Twitter) e la distruzione sicura dei file. L'ultima versione di AVG Antivirus Free è tra i migliori prodotti gratuiti in circolazione, grazie all'ottima individuazione del malware e alle funzioni aggiuntive.

Il suo difetto principale è che insiste davvero troppo, fino a diventare fastidioso, per convincerci a comprare la versione completa del programma.

Installazione e interfaccia

Il download e l'installazione sono gratuiti, ma trovare la pagina giusta potrebbe richiedere un po' di tempo. Sull'homepage di AVG infatti si trovano subito i link alla versione completa, mentre per quelle gratuita bisognerà scavare un pochino, superare qualche spazio pubblicitario e arrivare infine a una delle pagine che ospitano il file giusto.

Altri antivirus puntano su un'interfaccia a schede, ma quella di AVG ha scelto uno "stile Windows 8", con diversi pulsanti per accedere ad altrettante funzioni. Senza schede però la navigazione è più macchinosa, perché ci si trova a tornare sempre al menù iniziale.

Asus ROG G750JZ-T4044H Asus ROG G750JZ-T4044H
Lenovo 59424710 IdeaPad Y50-70 Lenovo 59424710 IdeaPad Y50-70
Fujitsu LIFEBOOK S935 Fujitsu LIFEBOOK S935
Acer E5-571-55CC Acer E5-571-55CC
Asus PU301LA-RO018G Asus PU301LA-RO018G
Asus X750JN-TY027H Asus X750JN-TY027H

L'interfaccia principale risulta molto densa rispetto ad altri programmi, in parte perché non dà priorità all'individuazione del malware rispetto ad altre funzioni – come la navigazione web protetta. Per eseguire una scansione non dovremo usare il grande pulsante visibile al centro dell'interfaccia, ma quello più piccolo in basso con scritto "Scan now".

Le possibili scansioni sono due: completa e personalizzata, con la seconda che permette di scegliere quali file e cartelle vanno esaminate. A differenza di Avast Free Antivirus e Windows Defender, AVG Antivirus Free non ha una scansione veloce. Quella completa esamina il computer alla ricerca anche di rootkit, programmi difficili da individuare che si avviano insieme a Windows. 

Funzioni e strumenti aggiuntivi

Quando AVG individua un programma potenzialmente pericoloso lo sposta in uno spazio protetto chiamato "Virus Vault", isolandolo dal resto del computer. Non lo cancella immediatamente, per darci la possibilità di decidere se vogliamo ripristinarlo perché si tratta di un falso positivo. La cancellazione definitiva si attiva dopo 30 giorni, oppure quando Virus Vault occupa più del 10% dello spazio totale a disposizione.

AVG offre una discreta varietà di strumenti aggiuntivi. La funzione per la navigazione sicura per esempio contiene uno strumento che esamina i link alla ricerca di possibili minacce. La funzione "Identity Protection" cerca offrire una protezione aggiuntiva contro quei malware che cercano di rubare password e altri dati personali. Ci sono anche strumenti per la protezione delle email con filtri anti spam.

I pulsanti Mobile Apps e Tablet Apps sono invece solo strumenti pubblicitari, che rimandano alle pagine web dei relativi prodotti. Avira da questo punto di vista fa un po' meglio: la sezione "mobile" in questo caso raccoglie tutti i dispositivi con un software di sicurezza registrato a nostro nome e rende la gestione molto più semplice.

AVG ha invece un sistema separato per la gestione dei dispositivi portatili, che si chiama AVG Zen. È un prodotto gratuito che si può scaricare direttamente dal sito di AVG. AVG Antivirus Free però non è integrato in alcun modo con questo strumento, purtroppo.

Di AVG Antivirus Free invece ci piace la funzione Fix Performance, un'interfaccia semplificata che raccoglie diversi strumenti già presenti sul computer ma organizzati in modo meno intuitivo – da usare per la manutenzione del computer.

AVG Antivirus Free infine ha anche un "distruggi file", il cui scopo è cancellare in modo definitivo i documenti che selezioniamo. Non si può accedere a questa funzione dal programma principale però: bisogna selezionare il file da cancellare e poi aprire il menu contestuale con un click destro, e così troveremo la voce "cancella permanentemente con AVG".

Prestazioni di sicurezza

I test di aprile 2014 condotti da AV-TEST indicano che AVG Free individua il 96% delle minacce zero-day (media di mercato 94%). La versione a pagamento di questo prodotto arriva invece al 98%, il che è insolito perché le versione gratuite e quelle a pagamento in altri casi ottengono lo stesso risultato – e si differenziano per altri aspetti.

Abbiamo domandato ad AVG riguardo a questa discrepanza, che non dovrebbe esistere stando alle pubblicità della stessa AVG. Un portavoce dell'azienda ci ha spiegato che la versione premium è dotata di un firewall che "migliora l'individuazione". AV-TEST ha confermato quest'affermazione, e aggiunto anche che la mancanza di firewall potrebbe rendere la versione gratuita un po' più veloce.

AVG Free e AVG Premium invece arrivano entrambi al 99% quando si tratta d'individuare malware presenti nel database, al di sopra della media di mercato – pari al 96%.

Tra i cinque antivirus gratuiti che abbiamo provato AVG Free si piazza al secondo posto per quanto riguarda la protezione dalle minacce.

APRIL 2014 Zero-Day Malware (percentuale rilevata) Widespread Malware (percentuale rilevata)
Avast Free Antivirus 94 99
Avira Internet Security 100 100
AVG Antivirus Free 96 99
Windows Defender 68 79
Malwarebytes Anti-Malware NA NA
Industry Average 94 98

Impatto sulle prestazioni

In un mondo ideale l'antivirus esamina il computer senza farsi minimamente notare e ci avvisa se trova un problema, ma in realtà la scansione rallenta sempre il PC – almeno un pochino. Testiamo questo aspetto per capire qual è l'antivirus più leggero.

Per il test di PCMark7 abbiamo usato un Acer Aspire E1, il cui punteggio di riferimento è 2.105. Abbiamo eseguito di nuovo il test mentre girava una scansione di AVG Antivirus Free, scoprendo che il punteggio scende, prevedibilmente, a 2.058. Un calo pari a circa il 2%, che colloca questo antivirus tra i migliori in circolazione da questo punto di vista.

Con tutti gli antivirus abbiamo fatto anche un altro test di prestazioni, usando OpenOffice. In questo caso il nostro Acer Aspire E1 è capace di correlare 20.000 nomi e indirizzi in 4 minuti, come valore di base. Con la scansione di AVG Antivirus Free attiva il tempo sale a 8:58, più del doppio ma comunque tra i primi della classe.

  PCMark7 Quick Scan PCMark7 Full Scan Custom Test Quick Scan Custom Test Full Scan
Avast Free Antivirus 1746 1664 9:28.0 9:06.00
Avira Free Antivirus 1877 1588 8:33:00 22:02:00
AVG Antivirus Free NA 2058 NA 8:58.00
Windows Defender 2145 1677 5.00 10:30.00
Malwarebytes Anti-Malware NA 1905 NA 12:02.00

Conclusioni

Chi usa Windows 8 potrebbe preferire AVG Antivirus Free ad altre opzioni gratuite per via dell'interfaccia somigliante alla Modern UI del sistema operativo. Vezzi estetici a parte, AVG offre anche un'ottima protezione dal malware e ha un impatto minimo sulle prestazioni.

Lo abbiamo trovato un po' più complicato da usare rispetto ai concorrenti, soprattutto a causa delle continue richieste di passare alla versione Premium. A volte gli annunci lasciano intendere che una certa funzione sia disponibile anche nella versione gratuita, per poi deludere all'ultimo momento.

In ogni caso è ottimo per quanto riguarda la protezione da malware – al secondo posto negli ultimi test e sopra la media di mercato.