Tom's Hardware Italia
Home Cinema

Recensione cuffie AKG K495 NC

Recensione delle AKG K495 NC, un modello di cuffie eleganti, con suoni corposi, tecnologia di riduzione attiva del rumore e una buona autonomia.

 AKG K495 NC

 

Le AKG K495 NC sono un modello di cuffie con riduzione attiva del rumore, un design elegante e suoni corposi. Non manca una buona autonomia e la possibilità di riprodurre la musica anche con la batteria scarica.

AKG K495 1 w 180

Introduzione

Siete lavoratori sempre in movimento? Le vostre orecchie sono pronte per il decollo. Le cuffie AKG K495 NC combinano un design elegante con un suono corposo e una potente tecnologia di riduzione attiva del rumore. Il risultato è un prodotto che suona bene e bello da vedere. È abbastanza per garantire a queste cuffie il nostro sigillo di approvazione?

Design

In un caotico mare di plastica colorata, le K495 NC rappresentano un'oasi di eleganza. Le cuffie usano un mix convincente di pelle nera e metallo argentato spazzolato per creare un look raffinato. Il morbido archetto rivestito in pelle racchiude uno strato di soffice schiuma.

AKG ha sfruttato la pelle anche per i padiglioni, ma al tatto è più ruvida rispetto a quella usata per l'archetto. Uno spesso anello di metallo argentato fa la sua bella scena su entrambi i padiglioni.

AKG K495 6

Se guardate attentamente la parte sinistra dell'archetto noterete un indicatore LED con un piccolo logo NC. Girando l'anello in senso antiorario si attiva la riduzione attiva del rumore e si scopre la presenza di un altro indicatore LED. Il padiglione sinistro include anche la consueta porta audio da 3,5 mm.

La parte a contatto con le orecchie consiste in uno spesso cuscinetto di schiuma spugnosa racchiusa in uno strato di pelle nera, con una trama in tessuto al centro. AKG ha aggiunto le lettere "L" e "R" al centro di ogni padiglione, in modo da mostrare agli ascoltatori il corretto orientamento delle cuffie.

Una coppia di ganci metallici argentati mantiene le cuffie in posizione e permette di ruotare i padiglioni e di piegarli verso l'alto. Le dimensioni compatte permettono d'inserire facilmente le K495 NC nella custodia in similpelle nera inclusa nella confezione. La custodia ha anche comode tasche per conservare gli accessori inclusi: un cavo audio, un cavo di ricarica e un paio di adattatori per le prese di corrente e per gli aerei.

Comfort

Nonostante la morbida schiuma che circonda le orecchie, le K495 ci hanno dato fastidio una volta indossate. Le cuffie esercitano una pressione eccessiva sulle orecchie, in modo particolare sulla zona superiore e inferiore. Abbiamo dovuto usare una buona dose di olio di gomito per regolare gli estensori e indossarle più comodamente. Tuttavia, la pelle ha cominciato ad ammorbidirsi dopo circa due giorni d'uso, alleviando parte della pressione iniziale.

AKG K495 2

Abbiamo preferito la comodità delle Bose QuietComfort 15, che hanno circondato l'area intorno alle nostre delicate orecchie con una morbida schiuma. Abbiamo indossato le QC 15 per due ore senza alcun problema, mentre le K495 ci hanno lasciato la sensazione di avere le orecchie compresse.

Le AKG K495 NC pesano 235 grammi, un peso di gran lunga superiore ai 181 grammi delle QC 15 ma inferiore ai 337 grammi delle Beats Executive.

Cavi audio

Non si possono saltare tracce o fare telefonate con le K495. Le cuffie includono una coppia di cavi audio, ma nessuno dei due ha un telecomando a filo o un microfono integrato. Un dettaglio che ci ha deluso, visto che queste sono funzioni ormai standard per la maggior parte delle cuffie disponibili sul mercato.

Un altro punto discutibile riguarda le prese audio. I cavi hanno un jack da 2,5 mm che s'inserisce nella porta audio delle cuffie. L'altro lato del cavo termina con un jack da 3,5 mm, che si adatta alla maggior parte dei dispositivi audio, inclusi gli smartphone e i lettori MP3. Le K495 possono comunque collegarsi alla maggior parte dei dispositivi audio, ma il jack più piccolo potrebbe rendere più difficile trovare un cavo sostitutivo. Fortunatamente AKG ha incluso nella confezione due cavi.

Riduzione del rumore

La sigla NC suggerisce la presenza della tecnologia di riduzione attiva del rumore (Noise Cancelling) per bloccare i suoni ambientali.

Attivando questa tecnologia, ma senza ascoltare la musica, siamo riusciti a sentire chiaramente le conversazioni intorno a noi in un ufficio caotico, ma le voci si sentivano distanti.

AKG K495 4

Le cuffie Bose, in confronto, ci hanno quasi lasciato in un vuoto silenzioso – ma non è una novità, visto che Bose offre una delle tecnologie di riduzione attiva del rumore più convincenti sul mercato.

Con le K495 NC abbiamo sentito anche un leggero sibilo di rumore bianco, anche se il suono non era così pronunciato come sulle Beats Executive. Quando siamo passati alle bose Quiet Comfort 15, il rumore bianco era quasi inesistente.

Prestazioni audio

Quando si riproduce la musica, il sibilo delle K495 e i rumori del mondo esterno scompaiono, rimpiazzati dai suoni potenti e caldi. Tuttavia il suono non è così preciso come con le QC 15: gli alti sono troppo accentuati, i medi sono squillanti e i bassi sono sorprendentemente leggeri.

Quando abbiamo ascoltato Bad Habits (Uncut) di Maxwell abbiamo notato che le K495 potevano contare su suoni più potenti delle QC 15, una cosa positiva. Questo anche se stavamo ascoltando la canzone allo stesso volume impostato sul nostro Nokia Lumia 928. Oltre ai suoni più potenti, le K495 avevano una tonalità più calda, in modo particolare sulle tastiere e sui corni.

Tuttavia, la mancanza di definizione delle K495 ha confuso il suono del resto della canzone, impedendoci di ascoltare alcuni dei punti più belli. Sulle QC 15 siamo riusciti a distinguere il sassofono e il trombone in sottofondo, elementi persi sulle K495.

AKG K495 3

Il suono potente delle K495 non impedisce di ottenere un tocco gentile sulle tonalità basse. I corni erano la parte predominante di You See Me di Childish Gambino, mentre i bassi solitamente preponderanti della canzone sono arretrati sullo sfondo. Quando la tonalità bassa ha tentato di farsi valere in questa canzone dalle percussioni predominanti, la traccia è diventata confusa. Con le QC 15 il suono era più chiaro, ma queste cuffie non si sono comportate molto meglio; i bassi erano distanti e cupi e la parte vocale era leggermente sottotono.

Abbiamo testato le K495 anche spegnendo la tecnologia di riduzione attiva del rumore, e abbiamo scoperto un leggero calo del volume, con bassi più morbidi. Gli alti e i medi hanno perso parte della loro spigolosità, permettendoci di ascoltare più facilmente la musica a volume più alto.

Autonomia

AKG Sostiene che le K495 siano in grado di offrire fino a 40 ore di ascolto con la riduzione attiva del rumore, con una singola carica. Un risultato migliore delle Bose QuietComfort 15 e delle Beats Executive, che si accomodano rispettivamente a una soglia di 35 e di 25 ore.

Ancora meglio, le K495 usano una batteria ricaricabile, mentre le QC 15 e le Executive si affidano a batterie AAA per la riduzione attiva del rumore. Si tratta di un fastidio minore e relativamente economico, ma il costo delle pile aumenta con il passare del tempo e non è la soluzione più ecologica.

Abbiamo usato le K495 in modo alternato per un periodo di 8 ore, e la riduzione attiva del rumore non ha dato segni di cedimento. Quando la batteria si è scaricata completamente, le cuffie hanno continuato a riprodurre musica, disattivando la funzione. Sia le QC 15 sia le Beats Executive si ammutoliscono quando la batteria si scarica.

Verdetto

Cura dei materiali, comodità e buona qualità sonora: questi sono i prerequisiti di eccellenti cuffie, e le AKG K495 NC raggiungono la maggior parte di questi criteri. Queste cuffie offrono una delle migliori tecnologie di riduzione attiva del rumore che abbiamo mai sentito, seconda solo a quella delle Bose QuietComfort 15. Tuttavia, le K495 possono funzionare anche senza riduzione del rumore quando la batteria si scarica, un punto a favore molto gradito. Abbiamo inoltre apprezzato il design rifinito delle K495, con pelle e metallo spazzolato.

AKG K495 1

Queste qualità non ci fanno dimenticare che con un prezzo di circa 300 euro ci saremmo aspettati suoni più rifiniti. Alzando il volume, i bassi e gli alti delle AKG K495 perdono definizione. I bassi sono inoltre più leggeri di quanto avremmo preferito. Nonostante tutto, le K495 sono riuscite a offrire un'esperienza sonora più potente e corposa delle QC 15.

Per circa 200 euro, i professionisti sempre in movimento possono viaggiare in compagnia delle QC 15, che hanno un design più leggero, una superiore tecnologia di riduzione attiva del rumore e una qualità sonora più definita, anche se con tonalità più fredde. Tuttavia, il design di lusso e il volume sostenuto delle K495 le rende una buona scelta per gli appassionati di musica che vogliono isolarsi completamente dal mondo esterno.