Fotografia

Recensione Nilox Holiday 4K

La 4K Holiday è proposta di Nilox per il segmento fascia bassa nel mercato action-cam; con questo modello, la casa madre promette di fornire un interessante pacchetto di qualità e funzionalità ad un prezzo piuttosto accessibile ed alla portata di tutti.

Il packaging è il classico che ci si aspetta da una action-cam, con il prodotto ben visibile nella parte superiore e gli accessori “nascosti” all’interno della confezione. Accessori che, in questo caso, sono piuttosto numerosi e che comprendono una custodia impermeabile (necessaria per andare sott’acqua fino a 30 metri), le due batterie da 1050 mAh , il cavo per la ricarica, tutti i cinturini e agganci necessari per installare la videocamera ad esempio su un treppiede e un piccolo manuale di istruzioni in lingua italiana.

La Nilox 4K Holiday si presenta all’apparenza abbastanza solida e ben costruita. Nel nostro esemplare non abbiamo riscontrato scricchiolii o altre noie degne di nota, e questo è sicuramente un punto a favore. Le dimensioni sono pari a 40x60x23 mm e il peso è di 65 gr. Sulla destra abbiamo una slitta per scoprire il vano batteria e della scheda MicroSD (non in dotazione e dalla capienza massima di 64 GB) che, in un primo momento, non sembra molto semplice da aprire. Bisogna prenderci confidenza, imparando bene dove esercitare la pressione. A sinistra, invece, abbiamo le prese MicroUSB e MicroHD out. Sotto è ovviamente presente la filettatura per avvitarla a un supporto e in alto ci sono i tre pulsanti per comandare il tutto. Bisogna prestare attenzione a non danneggiare la parte anteriore dell’obiettivo, che risulta non protetta e molto esposta.
La peculiarità di questa action-cam è senza dubbio il display orientabile, che permette di utilizzarla anche come selfie-cam. Parlando di caratteristiche tecniche, troviamo un sensore Sony IMX 179 con obiettivo super-grandangolare (170°) dall’apertura f/2.8.

La 4K Holiday si avvia premendo il pulsante di accensione per circa tre secondi. Lo schermo è giusto sufficientemente luminoso e nitido anche se non troppo definito. Il pulsante centrale serve a scorrere tra le varie pagine del menù, mentre il pulsante più grosso, quello di scatto, funge da tasto “Invio”.

Bisogna prendere un po’ di confidenza con pulsanti e menù per operare agevolmente, ma poi tutto diventa molto semplice, anche perché le voci selezionabili non poi sono in numero così elevato.

Parlando di qualità foto-videografica, non dobbiamo naturalmente aspettarci una resa degna di prodotti che costano tre volte tanto. Possiamo tuttavia considerarla coerente con la fascia alla quale la Holiday 4K appartiene. Lo scatto è sempre rapido ma dobbiamo segnalare alcune criticità riguardanti soprattutto il dynamic-range (limitato) e la gestione del rumore di giorno (sempre presente, il risultato tende a creare frame impastati). I colori sono fedeli alla realtà, seppur un po’ spenti; niente che non si possa non correggere con della post-produzione. Degno di menzione è sicuramente il fatto che, quando la luce cala, il rumore aumenta sempre in maniera piuttosto controllata: il merito è anche dei pixel grandi 1.4 micron. Scorrendo fra i menù possiamo anche notare come sia possibile riprendere fino alla risoluzione Ultra HD, ovvero 4K, nonostante il sensore sia “solo” da 8MPx: considerando che per un 4K nativo sono necessari almeno 8.3 MPx, possiamo intuire che ci sia qualche funzione di interpolazione via software. Stesso discorso per le foto, dove è possibile scattare fino a 20 MPx. Il nostro consiglio è naturalmente quello di non utilizzare le risoluzioni interpolate, ma fermarsi al 2.7K in modalità video ed 8 MPx in modalità foto.
Lo stabilizzatore elettronico (chiamato EIS) è sempre disponibile, ma in 4K ha un impatto praticamente nullo sul risultato finale. Con risoluzioni inferiori, invece, lavora meglio ma soffre comunque le riprese molto dinamiche ed il risultato è comunque ben lontano da quello che restituiscono prodotti più blasonati (ma anche più costosi). Fra le altre funzionalità, oltre a fotocamera e videocamera, troviamo la possibilità di registrare Time-Lapse (si può impostare manualmente l’intervallo di scatto), Slow-Motion (fino al 1080p @60), scatto continuo (fino a 5 foto) e autoscatto. E’ invece del tutto assente una modalità manuale.

In conclusione, ci sentiamo di consigliare Nilox Holiday 4K a tutti coloro che sono alla ricerca di un prodotto entry-level economico, pratico e semplice da utilizzare con la peculiarità del display orientabile. Se invece desiderate catturare foto/video con una qualità superiore, con un framerate variabile o con più funzioni professionali vi consigliamo di rivolgere le vostre attenzioni su altre soluzioni. Vi ricordiamo che la Nilox 4K Holiday è proposta ad un prezzo consigliato di circa 100€, ma attualmente è possibile acquistarla su Amazon ad un prezzo scontato: se avete intenzione di catturare qualche immagine delle vostre vacanze estive, sicuramente può essere una valida soluzione.