e-Gov

Rewind: pirateria oltre il 50% e BitTorrent si innova

Ripercorriamo la settimana dal 12 al 18 maggio nella storia decennale di Tom's Hardware, per scoprire prodotti che sembravano memorabili ma che si dimostrarono meteore, fatti memorabili e approfondimenti che ancora oggi hanno un certo interesse. Vi ricordate tutto o vi sentite nostalgici? Seguite l'hashtag #tomshwstory sui social network!

Eminem contro Apple

Negli ultimi anni la musica ha rappresentato un grande volano per Apple, che con iTunes è stata la prima grande società hi-tech a trovare successo con la vendita di brani e album. Ci sono stati però anche molti piccoli ostacoli, come quando Eminem fece causa all'azienda per l'uso illecito della sua opera.

Greenpeace punta il dito contro le console

Le console sono presenti in moltissime case ma non tutti sono consapevoli del loro impatto ambientale. Nel 2008 Greenpeace ci avvisava del fatto che PS3, XBopx 360 e Wii U erano tutte e tre colpevoli riguardo l'uso di materiali inquinanti, compresi in alcuni casi quelli proibiti in Europa.

Tin.it: basta Email gratuite senza limitazioni

Questa notizia fa capire chiaramente quanta acqua sia passata sotto i ponti: nel 2004 Telecom Italia Net (TIN) sollevava clamore per i pesanti limiti imposti all'uso delle caselle mail @tin.it. Nessun problema per chi voleva controllarle da una loro linea, ma solo accesso Web in tutti gli altri casi. Sembra una barzelletta, ma all'epoca le webmail gratuite non erano comuni come oggi.

I giapponesi bocciano Xbox 360

Xbox 360 e PlayStation 3 si sono sfidate testa a testa in Europa e altrove, ma ognuna domina in casa propria. Nel 2006 i dati di vendita infatti dimostravano impietosi come il pubblico giapponese fosse schierato anima e corpo per i produttori locali, Sony e Nintendo. Al momento, tra l'altro, non sembra che la Xbox One sia riuscita a cambiare questa situazione.

Google mira al 50% del mercato ricerche

Otto anni fa, nel 2006, Google era già un punto di riferimento per le ricerche online ma non ne aveva ancora il controllo assoluto come accade oggi – almeno in alcune parti del mondo. In quel momento l'azienda poteva ritenere una grande metà raggiungere il 50% del mercato, mentre oggi è ben oltre il 90%. Un'ascesa velocissima!

BitTorrent si innova: ricerca in arrivo

Ecco un'altra cosa che si è evoluta tantissimo: il protocollo BitTorrent. Nel 2005 era una notizia la funzione per fare ricerche, e solo nove anni dopo le applicazioni BitTorrent possono trasformarsi in vere e proprie televisioni alternative. Magari non sono del tutto legali, ma tecnologicamente sono sorprendenti!

La pirateria in Italia tocca quota 53%

Nel 2006 la pirateria software in Italia era molto alta, poco più di una copia su due erano infatti illegittime. Da allora sono cambiate molte cose: i software costano meno, almeno a volte, ci sono più alternative gratuite e di migliore qualità, e sono comparsi nuovi modelli di abbonamento. La pirateria è tutt'altro che eradicata però.