Home Cinema

Riprese: errori da principianti

Pagina 3: Riprese: errori da principianti





Riprese:
errori da principianti

Uno degli errori più comuni è quello
di eccedere con lo zoom. Troppi movimenti avanti e indietro sono
nauseanti. È meglio camminare, muovendo la videocamera più
vicina al soggetto.

Un altro errore è non guardare lo schermo LCD
o il mirino mentre si gira. Il principio del camcorder è che si
riprende ciò che si vede. Se lo vedete allora lo registrate. I
principianti spesso tendono a guardare il soggetto con i propri occhi,
lasciando vagare la videocamera. Mantenete il soggetto inquadrato, e
guardate costantemente nello schermo o nel mirino. All’inizio
sarà un po’ difficile, soprattutto perché è facile
inciampare in qualcosa o qualcuno. Chiedete ad una amico di stare di
fronte a voi, e di guidarvi dolcemente lungo il percorso.

Cattura video: Movie Maker
o Vegas

Capture Video option in Sony Vegas
Opzioni di cattura video
con Sony Vegas

Abbiamo ora il nostro video su un nastro DV, e
dobbiamo trasferirlo sul Pc per l’editing. Lo standard Fire Wire e i
programmi di cattura video ci vengono incontro. Collegate la
videocamera al Pc con il cavo Fi-Wi, aprite il vostro programma di
cattura video (WinXP Movie Maker, o un altro programma come Sony
Vegas): otterete il controllo del nastro dal Pc (avanti, indietro,
etc.), senza dover rimettere mano alla videocamera.

Rewinding the tape in Sony Vegas.
Sony Vegas: riavvolgimento

Riavvolgete il nastro quindi, a seconda del
programma, selezionate “Capture video” o “Import Video”. Fatevi un
giro, bevete un caffé o una bibita, e dopo un’oretta il video
sarà pronto per la postproduzione. Sempre che ci sia abbastanza
spazio sul vostro HD, perché il file .AVI che ne
risulterà avrà dimensioni pari a 2 GB per ogni dieci
minuti di video. Deframmentate il disco prima di procedere alla cattura,
per evitare di avere un video frammentato, o addirittura danneggiato.

Video is separated into clips
Il video viene separato
in scene
.

È probabile che, in fase di registrazione, si
interrompano e riprendano le riprese più volte. Il programma di
cattura riconosce automaticamente questi stacchi, e ne fa delle “scene”
distinte e separate, per facilitare l’editing.