Tom's Hardware Italia
e-Gov

Ryanair e Wizz Air bloccate dall’AGCM, sul trasporto gratuito a bordo di un trolley non si scherza

L'AGCM ha richiesto a Ryanair e Wizz Air di sospendere le nuove policy che dal primo novembre avrebbero consentito di portare a bordo gratuitamente solo bagagli di piccole dimensioni.

Ryanair e Wizz Air sono state costrette dall’Autorità Garante per il Mercato e la Concorrenza a sospendere la nuova policy che avrebbe imposto, dal primo novembre, il supplemento di prezzo per il bagaglio a mano (trolley).

In pratica le due compagnie low-cost avrebbero voluto consentire il trasporto gratuito a bordo di una sola borsa piccola (40 x 20 x 25 cm) “da collocare esclusivamente nello spazio sottostante i sedili”. Mentre per un comune bagaglio di maggiori dimensioni avrebbero voluto imporre un ulteriore onere aggiuntivo, che secondo l’AGCM invece avrebbe dovuto essere “ricompreso nella tariffa standard”. Ryanair avrebbe applicato dai 6 ai 25 euro in più a seconda delle opzioni e Wizz Air dai 5 ai 25 euro.

“Di conseguenza, la richiesta di un supplemento per un elemento essenziale del contratto di trasporto aereo, quale il bagaglio a mano, fornisce una falsa rappresentazione del reale prezzo del biglietto e vizia il confronto con le tariffe delle altre compagnie, inducendo in errore il consumatore”, si legge nella nota dell’AGCM del 31 ottobre.

In sintesi Ryanair e Wizz Air dovranno sospendere la policy e mettere “gratuitamente a disposizione dei consumatori, a bordo o in stiva, uno spazio equivalente a quello predisposto per il trasporto dei bagagli a mano nell’aeromobile”.

Infine le compagnie dovranno comunicare all’Autorità entro 5 giorni dalla le misure adottate  in ottemperanza a quanto deciso. In caso contrario rischieranno una sanzione compresa tra 10mila e 5 milioni di euro.

Da ricordare che la nuova policy di Ryanair era stata comunicata la scorsa primavera in concomitanza con l’aggiornamento di quella legata al checkin-in online.