e-Gov

Ryanair sfida Alitalia sulle tariffe: italiani con le ossa rotte

Più avvoltoi che aeroplani sui cieli italiani? Alitalia è in profondo rosso e pure i vettori low cost fanno la voce grossa. Addirittura Ryanair si dice pronta a dare una mano alla disastrata compagnia di bandiera. Che risponde no grazie, aggiungendo – in una nota ufficiale – un pizzico di veleno: "Spiace notare che, in tutti i Paesi avanzati, nei principali hub si evita la convivenza fra l’hub carrier e i vettori low cost che, non a caso, trovano spazio e operano in piccoli aeroporti lontani decine di chilometri dalle città". Proviamo a riepilogare.

La "provocazione" irlandese: Ryanair è la compagnia aerea N°1 in Italia

Ieri Ryanair ha annunciato di aver assegnato “6 aeromobili ad una nuova base all’Aeroporto di Roma Fiumicino” e di aver lanciato “3 nuove rotte domestiche nel Sud Italia con numerosi voli giornalieri per Catania e Palermo e Lamezia, a partire dal prossimo mercoledì 18 dicembre”.

Prenotazione Alitalia

Il vice direttore generale, Michael Cawley, ha approfittato dell’occasione per lanciare un assist ad Alitalia: "Poiché Ryanair è la compagnia aerea N°1 in Italia, è importante che noi rispondiamo agli aeroporti partner, che vogliono assicurarsi di avere rotte domestiche certe da e per Roma Fiumicino, in particolare visto che Alitalia continua a ristrutturare. Ryanair garantirà che i collegamenti verso Roma e il Nord Italia verranno mantenuti anche se i piani di Alitalia dovessero ridurre la capacità sulle rotte domestiche. Speriamo che Alitalia vorrà prendere in considerazione la nostra offerta di collaborazione, poiché crediamo che i nuovi voli domestici di Ryanair a tariffe basse per Fiumicino possano assistere in modo significativo Alitalia durante la ristrutturazione che è necessaria per recuperare la sua profittabilità e assicurare un futuro al maggior numero possibile di dipendenti Alitalia".

Quanto ai prezzi: "Iniziando in meno di quattro settimane, i voli quotidiani da Roma Fiumicino a Catania (5 volte al giorno), Palermo (4 volte al giorno) e Lamezia (2 volte al giorno), avranno una tariffa iniziale di sola andata di €49 (tasse e spese incluse), più di un terzo meno cara delle tariffe più basse di Alitalia su queste rotte, che attualmente partono da €75 solo andata".

Prenotazione Ryanair

La risposta piccata di Alitalia

Dice Alitalia: "I prezzi annunciati da Ryanair per i suoi nuovi voli da Fiumicino verso Catania, Palermo e Lamezia sono sostanzialmente in linea con quelli che già oggi Alitalia offre per gli stessi collegamenti. Ryanair ha annunciato per queste nuove rotte prezzi a partire da 49 euro sola andata. Alitalia già oggi offre per questi stessi collegamenti prezzi a partire da 52 euro sola andata: pochi euro di differenza per quanto riguarda il prezzo, ma un servizio, quello di Alitalia, completamente diverso e di maggior valore per il cliente".

E poi l'affondo: "È bene sottolineare che in tutte le tariffe Alitalia sono sempre compresi: la possibilità di imbarcare gratuitamente un bagaglio in stiva, oltre al bagaglio a mano; snack e bevande a bordo; l’assegnazione del posto; il check-in in aeroporto (oltre al check-in via web o al mobile check-in) e l'opportunità di accumulare miglia con il programma dedicato MilleMiglia".

Prenotazione Ryanair con bagaglio

È evidente che Alitalia ce l’ha anche con Aeroporti di Roma, la società di gestione degli scali capitolini: "Spiace, infine, notare che, in tutti i Paesi avanzati, nei principali hub si evita la convivenza fra l’hub carrier e i vettori low cost che, non a caso, trovano spazio e operano in piccoli aeroporti lontani decine di chilometri dalle città".

La nostra simulazione

Chi ha ragione e chi ha torto sui costi? Abbiamo simulato l’acquisto di un biglietto di andata da Roma Fiumicino (il 18 dicembre prossimo) a Catania (ritorno il 19 dicembre) prima sul sito di Ryanair e poi su quello di Alitalia. Risultato?

Conto finale Ryanair

Il costo totale con Ryanair (pagamento con carta di credito, bagaglio in stiva di 15 chili, posto prenotato e avviso via sms) è 152,11 euro

Il costo totale con Alitalia (tutti i servizi sono inclusi: pagamento con carta di credito, posto prenotato e avviso via sms. È compreso pure il bagaglio da imbarcare di 23 chili e sono assicurati bevanda e snack) è 195.06 euro.

Conclusioni

La differenza tra i due vettori, a parità di servizi (tranne bevande e snack) è di circa 43 euro. Mica poco. Va detto inoltre che i costi finali sono superiori a quelli dichiarati sia da Alitalia che da Ryanair.

Ultima considerazione. Dice la Filt Cgil che la competizione tra i due vettori sarebbe viziata. Il segretario nazionale del sindacato di categoria, Mauro Rossi, dichiara che "la società Aeroporti di Roma che trae beneficio dalla concessione statale e dal contratto di programma si accorda di nuovo con la maggiore compagnia aerea al mondo che opera in evasione totale delle leggi italiane e che continua a fruire di finanziamenti illeciti di danaro pubblico". Affermazioni tutte da dimostrare, perché finora Ryanair è stata condannata in Francia ma mai in Italia.