Tom's Hardware Italia
Spazio e Scienze

Sabato 2 marzo decolla la navicella spaziale SpaceX Crew Dragon verso la ISS, meteo permettendo

Se il meteo non creerà problemi, domani mattina alle 08:49 prenderà il via la missione di test della navicella Crew Dragon di SpaceX alla volta della ISS. Non ci saranno astronauti a bordo, solo un manichino. La diretta su NASA TV.

Dopo anni di ritardi, SpaceX e la NASA sono finalmente alla viglia del primo lancio di prova della Crew Dragon, la navicella spaziale commerciale progettata per trasportare in orbita gli astronauti. La missione, battezzata Demo-1, sarà lanciata a bordo di un razzo Falcon 9 sabato alle 08:49 ora Italiana dal Kennedy Space Center di Cape Canaveral, in Florida.

Come già accennato, l’obiettivo del lancio è quello di dimostrare che la Crew Dragon, o Dragon V2 di SpaceX progettata appositamente per la NASA, è in grado di far volare gli astronauti da e verso la Stazione Spaziale Internazionale. La missione di test non trasporterà a bordo passeggeri umani, ma Musk ha annunciato che sarà caricato un manichino in tuta spaziale, oltre a un carico di materiali di laboratorio. Se questo test avrà esito positivo, SpaceX potrebbe lanciare i suoi primi astronauti nello Spazio nel mese di luglio.

Demo-1 è frutto di un corposo investimento da parte della NASA chiamato Commercial Crew Program, che mira a ripristinare la capacità della NASA di lanciare autonomamente astronauti nello Spazio, senza l’appoggio della Russia.

Il lancio dello SpaceX’s Crew Dragon sarà trasmesso online in diretta su NASA TV a partire dalle 08:00 di sabato 2 marzo. Per semplicità riportiamo il link diretto qui sotto:

SpaceX trasmetterà anche il proprio webcast. Non resta che incrociare le dita per il meteo. Le previsioni emesse ieri mattina dalla US Air Force parlavano di un 20% di possibilità di ritardo a causa della copertura nuvolosa, che potrebbe essere troppo spessa per consentire il lancio entro i margini di sicurezza della NASA. Le previsioni per lo slot di lancio successivo, martedì 2 marzo, sono però ancora peggiori: la probabilità di ritardo in questo caso è stimata al 40%, a causa di venti da 100 km/h nella parte superiore dell’atmosfera.

Se trovate geniali le idee di Elon Musk leggete il libro Elon Musk. Tesla, SpaceX e la sfida per un futuro fantastico.