Home Cinema

Samsung frena sul 3D senza occhiali: ancora 10 anni

Le TV che permetteranno di vedere contenuti 3D senza occhialini difficilmente arriveranno prima di 10 anni. Samsung ha rilasciato un comunicato stampa per fare chiarezza sulle ultimi notizie che sono circolate dopo l’apparizione di un prototipo da 55 pollici (Samsung LCD da 55 pollici, 3D senza occhialini). Nella precedente notizia si pronosticava un debutto entro 3 anni.

“Considerando lo stadio della nostra tecnologia, Samsung può realizzare TV 3D che non richiedono occhialini solo a livello di ricerca e sviluppo. I contenuti 3D offerti da questa soluzione possono essere visti solamente da pochi punti di visione. Per rendere naturale la visione su una TV 3D senza occhialini, per esempio in salotto dove diverse persone possono guardare la TV da varie angolazioni, la tecnologia 3D ha bisogno di almeno 32 punti di visione“.

“Pensiamo che la creazione di un prototipo di TV 3D senza occhialini per laboratori, sistemi di trasmissione e visualizzazione richiederà circa 5 anni. Per far sì che la disponibilità al pubblico diventi possibile, i costi di produzione devono scendere e le emittenti TV dovranno aggiornare la loro infrastruttura. Ci saranno scogli difficili da superare per portare le TV 3D senza occhialini sul mercato entro i prossimi 10 anni“, ha dichiarato Samsung Electronics.

Il prototipo di cui abbiamo scritto recentemente offre nove punti di visione, un numero notevolmente inferiore a quello che Samsung attesta come il minimo necessario. Il 3D senza occhialini potrebbe quindi rimanere una prerogativa degli schermi di piccole dimensioni, dal 3DS agli smartphone. Anche i tablet – pensate all’LG Optimus Pad – che hanno schermi da 8 a 10 pollici, necessitano di occhialini.

La strada che conduce alle TV 3D senza occhialini è ancora lunga a quanto pare, che doccia gelata.